Tag "sicilianità"

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- Le fave e il loro significato simbolico di legame trai i vivi e i morti

Uno degli ortaggi più consumati in primavera è la fava. Un antico detto siciliano recitava: “Aprili favi chini, s’un su ccà su a li marini” indicando il periodo in cui

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- I rituali festivi nella cerimonialità agraria al SS. Crocifisso del 3 Maggio

Fino alla riforma del Calendario Liturgico, il 3 maggio la Chiesa celebrava l’Inventio Crucis (dal latino inventio-onis: scoperta) dal popolo intesa Festa d’u Crucifissu.  La commemorazione fa riferimento al ritrovamento della Croce, nel

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- I Diavoli di maggio ossia i VENTI che soffiano del mese di MAGGIO

Anticamente i contadini siciliani sapevano che in questo mese nelle campagne soffiano venti più caldi e prorompenti, come il vento di “Sciroccu”. Venti caldi ma fastidiosi che portavano con sé

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- L’antico detto siciliano “I tri brillanti quaranta jorna tira avanti”

Nella tradizione “agro pastorale”, fatta di gente, di terra, di fatica, di raccolti, lo scandire dei giorni lavorativi era regolato dai mutamenti climatici. Tanti sono i detti e i proverbi

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- Antica usanza siciliana delle “burle” nel giorno dei SANTI INNOCENTI

Tra le tante tradizioni siciliani, una veramente curiosa è quella delle “burle” nel giorno dei SANTI INNOCENTI. Il 28 dicembre la Chiesa romana celebra il martirio dei bambini fatti uccidere

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- “I bambini e i doni dei morti”. La festa siciliana dei murticiddi.

Il 2 novembre ricorre la “Commemorazione dei defunti”, chiamata dai siciliani la Festa dei Morti. La festività fu celebrata per la prima volta dalla Chiesa nel 998, per disposizione di

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- “Quannu Annunziata veni di luni, si fa festa a Muntrauni”- sentenziava un antico detto barrese

I barresi, da buoni siciliani, motteggiavano su tutto. Alcuni detti traevano spunto da favole o leggende narrate per meravigliare e stupire grandi e piccini. Uno di questi detti trae spunto

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- L’antico detto siciliano “Parabbula significa tarantula ballerina”

Alcune favole che le nostre nonne, nelle serate invernali, ci raccontavano seduti attorno alla “conca”, si terminavano con l’espressione: “Parabbula significa tarantula ballerina (o nacalora)!” che tradotto diventa “La favola

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- “Facemu la vuluntà di Diu!” tratto dalla novella LU TISTAMENTU DI LU SIGNURI

Molti dei detti popolari siciliani derivano da leggende, novelle, per lo più inventante, a sfondo moralistico. Uno di questi è il detto “Facemu la vuluntà di Diu!” che spesso riteniamo.

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- il “rito della chiave” nel giorno in cui si festeggiano i santi Pietro e Paolo

La devozione popolare contadina ha sempre cercato aiuto e consiglio presso i Santi, mediante arcani “rituali” atti a proteggere o prevedere il futuro della propria famiglia. Nel giorno in cui

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- Le origini dell’antico detto “Troppa grazia Sant’Antonio!”

In occasione dei festeggiamenti in onore di sant’Antonio di Padova, che si svolgono il 13 giugno, vogliamo riproporre un detto molto antico che recita:“Troppa grazia Sant’Antonio!”.  Usato solitamente quando si

Siciliani e Sicilianità

Siciliani e Sicilianità- PEPPE NAPPA: la più antica maschera siciliana

Carnevale è sinonimo di maschere. Non c’è regione italiana che non che non abbia una sua maschera, tutte prese in prestito dalla commedia dell’arte, e divenute in seguito emblema e