Il Salotto artistico-letterario “Civico 49” rende omaggio al suo fondatore GAETANO VICARI

Il Salotto artistico-letterario “Civico 49” rende omaggio al suo fondatore GAETANO VICARI

- in Civico 49

“Ho il piacere di invitarvi al Salotto artistico-letterario che avrà luogo ogni giovedì alle ore 18,00, presso la mia casa paterna via Paternò Rossi, 49 (dentro il cortile). Sarà una riunione informale tra amici per discutere, scambiare idee e stare insieme…” Da questo invito, diramato nel novembre 2015 da GAETANO VICARI ad alcuni scrittori, poeti e artisti barresi con all’attivo alcune pubblicazione e varie mostre, è iniziata l’avventura di un gruppo di amici che, accomunati dall’amore per la cultura, si sono riuniti ogni giovedì pomeriggio nel salotto della casa paterna del Vicari, sita nel cortile di via Paternò Rossi al civico 49 a Barrafranca (EN).

Tante sono state le iniziative che dal 2015, anno dalla nascita del Salotto, al 2020, ultimo anno di incontri al “Civico 49”, sono state portate avanti dal gruppo, numerosi gli ospiti che hanno calpestato e respirato l’aria gioviale e amichevole di quel salotto al “Civico 49” che odorava di antico, di storia, di tradizioni, di cultura a 360°. Molti i viaggi organizzati e le mostre visitate: a Venezia per la Biennale d’Arte del 2017 e del 2019, a Palermo per la Biennale internazionale di arte e cultura contemporanea MANIFESTA 12, a Noto per la mostra “L’Impossibile è Noto”, a Taormina per la mostra “Il futurismo sopravvenuto” … solo per citarne alcuni. Il magnate siciliano Antonio Presti, il vescovo di Piazza Armerina monsignor Rosario Gisana, la fotografa Maria Grazia Massimiani, il latinista prof. Paolo Scelfo, il chitarrista Kevin Marchì, la scrittrice Tina Cancilleri, il compianto prof. Totò Faraci, i ballerini Amedeo Giunta e Luigi Vilotta, il cantautore Luigi Salvaggio, l’imprenditrice Tanya Fiandaca, il cantautore Paolo Russo… sono alcuni dei personaggi che il Salotto ha avuto l’onore di avere come ospiti. Molti gli incontri con le associazioni del territorio, numerosi gli eventi organizzati, come le novene-installazioni di Maria Costa presso la sede del “Sorriso” di Barrafranca (EN).

Dopo la pausa dovuta al Covid, Gaetano Vicari ha voluto passare ad altri il suo ruolo di padrone di casa e le riunioni del giovedì si sono spostate nelle abitazioni di Maria Costa e di Diego Aleo, il nuovo responsabile dell’organizzazione del Salotto artistico-letterario “Civico 49”.

Per ricordare quei lunghi anni e ringraziare Tanino, così affettuosamente chiamato dagli amici, per la sua maestrale opera di padrone di casa, giovedì 22 febbraio 2024 a casa di Maria Costa, gli amici del Salotto artistico-letterario “Civico 49” di Barrafranca (EN) hanno voluto organizzare una serata all’insegna dei ricordi, della giovialità e del senso di amicizia che caratterizza il gruppo.

Dopo i saluti e l’intervento di Diego Aleo, che ha messo in risalto la figura dell’amico Tanino, come valente pittore e eccellente padrone di casa del Salotto, a turno hanno preso la parola Maria Costa, Carmelo Orofino, Maria Luisa Spagnuolo, Rosetta Faraci, Sandrino Geraci, Iolanda D’Alessandro e Gino Strazzanti che hanno voluto omaggiare e ringraziare l’amico Tanino per il suo infaticabile e prezioso ruolo di egregio padrone di casa. Inoltre, è stato proiettato un video, realizzato da Gino Strazzanti, che ripercorre molti dei momenti salienti del Salotto dal 2015 al 2019.

Il tutto è stato allietato da alcuni brani musicali eseguiti alla chitarra dal geniale musicista Francesco Pantusa che, assieme alla mamma Marianna Salvaggio, ha cantato una parodia musicale sulle note del brano “La canzone del Capitano” di Dj Francesco, coinvolgendo tutti i presenti. Infine, a Gaetano Vicari è stata donata una targa come ricordo del suo operato.

 Foto di Jolanda D’Alessandro e Maria Luisa Spagnuolo.

RITA BEVILACQUA

You may also like

Addio al fondatore del Treno Museo di Villarosa. Lutto per la scomparsa di Primo David

La scomparsa di Primo David, fondatore del Treno