PIETRAPERZIA. “Il cammino dei Branciforti”. Lo storico pietrino Salvatore La Monica precisa.

PIETRAPERZIA. “Il cammino dei Branciforti”. Lo storico pietrino Salvatore La Monica precisa.

- in Pietraperzia

 PIETRAPERZIA. In una lunga lettera lo storico pietrino fa delle precisazioni. Il documento e stato indirizzato, tra l’altro,  Al commissario straordinario Della Camera di Commercio di Caltanissetta Gioacchino Natoli, Al sindaco di Pietraperzia Antonio Calogero Bevilacqua e Salvatore Pasqualetto, già Presidente Azienda Speciale c/o Camera di Commercio di Caltanissetta. Questo il documento integrale di Salvatore La Monica: “Apprendo dal radiogiornale “Radioluce” del 21 luglio 2018 di un articolo, da lei firmato, su ‟10 Comuni Siciliani nel progetto Il Cammino dei Branciforti”. La lettura di esso è motivo di parziale soddisfazione per chi scrive essendo io l’ideatore convinto ed entusiasta di questo progetto, concernente ‟Il Cammino dei Branciforti”, maturato nel corso di molti anni di assidue ricerche di studi e di pubblicazioni riguardanti le vicende delle nobili casate dei Barresi, dei Branciforti, dei Santapau e dei Lanza, tutte unite da ultimo nel grande e prestigioso principato di Butera e di Pietraperzia. Le suddette famiglie, nel corso dei secoli del periodo feudale (1060 – 1812) governavano vasti territori della Sicilia dislocati in tutta l’area dell’isola. In alcune delle mie conferenze, tenute in Sicilia, in Italia e in Spagna, avevo rappresentato l’idea di dare vita al succitato progetto che metteva in un’unica rete le varie cittadine dell’isola (oltre 20), essendo esse accomunate per memoria del passato, per la storia avvenuta, per la gestione del potere politico, e che rientravano tutte nelle signorie delle suddette famiglie succedutesi negli avvicendamenti ereditari nel rispetto della politica delle varie case regnanti in Sicilia. Negli anni scorsi, finalmente, le mie idee trovavano orecchi attenti e interessati da parte dell’ex Presidente dell’azienda speciale presso la Camera di Commercio di Caltanissetta, Salvatore Pasqualetto, che, recependo il valore e le potenzialità delle mie idee e dei prevedibili benefici che ne potevano derivare, decideva di iniziare l’iter amministrativo che doveva condurre alla delibera n° 19 del 24.10.2016 del consiglio di amministrazione az-speciale-centro Sicilia Sviluppo Camera di Commercio Caltanissetta. A seguito di vari incontri e tavoli tecnici avvenuti con alcuni sindaci dei comuni interessati, con il sottoscritto e con altri uffici pubblici, si iniziava a dare spinta, contenuti e linee guida per il progetto di cui si tratta. Apparso l’articolo, ho ricevuto da parte di vari amici, conoscenti e studiosi della materia, diverse telefonate che, molto stupiti per quanto scritto nell’articolo, mi hanno chiesto del perché nel suo lavoro non si fa il benché minimo riferimento all’apporto sostanziale delle mie idee, da anni mirate nella buona sostanza, alla realizzazione del progetto per “Il Cammino dei Branciforti”. Ovviamente, per  quanto divulgato pubblicamente, mi duole assai che sia stato omesso il mio nominativo, per ciò che mi appartiene, e a cui tengo in modo particolare. Auspicando che per l’avvenire non si debbano ripetere simili spiacevoli e anomale dimenticanze, che tralasciano di riferire sugli studi e sulle diverse pubblicazioni da me fatte relativi ai casati di cui è parola, confido che lei, attento alle vicende locali che interessano i territori di Pietraperzia e delle cittadine viciniori, farà di tutto, nel rispetto dell’obiettività della verità e della disciplina che regola il settore, per ovviare a quanto impropriamente scritto scorso avendo cura di rettificare la sua precedente e riduttiva narrazione” GAETANO MILINO.

You may also like

BARRAFRANCA. Scontro tra una Ford “Fiesta” ed un autobus. Il bilancio è di due feriti.

L’incidente stradale si è verificato verso le ore