L’amministrazione Accardi comunica il dimezzamento del canone annuo di Enel Sole

L’amministrazione Accardi comunica il dimezzamento del canone annuo di Enel Sole

- in Barrafranca

Dimezzato il canone annuo di Enel Sole con un risparmio di circa 400 mila euro. Ad evidenziarlo è l’amministrazione Accardi dato che nei giorni scorsi è arrivato l’atteso accordo transattivo di adeguamento contrattuale con EnelSole. L’accordo prevede un canone annuo di gestione di 385.013,95 euro a fronte degli 850 mila euro circa che il comune pagava ogni anno. “ E’ un risparmio notevole per la nostra cittadinanza – afferma il sindaco Fabio Accardi – in un momento in cui il comune, come si sa, è in dissesto finanziario. Oltre al dimezzamento Enel Sole si impegna ad adeguare il territorio con le nuove soluzioni tecnologiche grazie ad apparecchiature a led”. Il sindaco Accardi è convinto che questa è la strada giusta da percorrere e che contribuisce a far risparmiare notevolmente l’ente pubblico e quindi risanare le casse comunali. Intanto il comune per i primi tre mesi del 2017 (gennaio, febbraio, marzo) ha liquidato la somma di 217,753,02 ad Enel Sole secondo la convenzione stipulata il 24 gennaio del 2001 con EnelSole Srl e riguardante la fornitura di servizi relativi agli impianti di illuminazione pubblica. Il contratto stipulato nei primi anni del Duemila fu sottoscritto per 25 anni dall’allora sindaco Totò Marchi e prevedeva un costo di più di 800 mila euro l’anno. “ Bene il dimezzamento del canone – afferma il consigliere di opposizione, Salvatore Cumia (Udc) ma vogliamo vedere la bozza di convenzione e quindi se i termini rispetteranno la scadenza naturale della convenzione o se saranno allungati e per quanti anni. Bisogna vedere se il comune continuerà a pagare e rimarrà con Enel Sole, prima di essere libero veramente di scegliere con quale gestore andare ed eventuali ulteriori risparmi con altre offerte più vantaggiose. Spero che la bozza di convenzione non riservi al comune una trappola”. Proficuo sembra essere stato il lavoro dell’ ex assessore comunale Lavinia Puzzangara che ha rivisto il contenzioso e le condizioni del contratto da parte di EnelSole che li ha dovuti adattare a quelli della convenzioni concessionaria servizi informativi pubblici (Consip).

You may also like

Barrafranca. “A Casicatummina”, il nuovo libro di poesie in dialetto barrese di Alessandro Geraci.

Il titolo del libro “Casicatummina” termine dialettale che