Dipendenti ex provincie a Palermo, poche speranze e qualche promessa

Dipendenti ex provincie a Palermo, poche speranze e qualche promessa

“Siamo andati per l’ennesima volta a manifestare davanti alla sede della Regione per capire cosa ci spetta per il futuro che oggi è sempre più incerto, quella dell’eliminazione delle provincie porterà a disagi che ancora oggi non ne capiamo la portata” così un dipendente che fino ad adesso ha lavorato per la provincia di Enna e che incontriamo spesso proprio sul posto di lavoro. “Chiediamo di essere trattati dignitosamente anche nelle promesse che puntualmente ci vengono fatte e poi non mantenute” e ancora “a Palermo abbiamo ottenuto un’altra promessa e cioè che a fine Giugno la problematica verrà discussa proprio durante la trattazione del punto sui Liberi Consorzi perchè solo così il governo nazionale può prendere in considerazione questa grave situazione”. Si è appreso, infine, che il governo regionale sta valutando l’ipotesi di prelevare 10 milioni dal fondo viabilità per darli agli enti, anche per permettere la chiusura dei bilanci. Dipendenti, Sindaci e sindacati saranno ancora insieme per altre forme di lotta e per assicurare un futuro certo a tante famiglie che oggi vivono nella incertezza più totale.

Previous Tutti per una/ 5 edizione. A vincere è stata la solidarietà: raccolti circa 3 mila euro da destinare alla ricerca contro la Sla
Next 24 giugno SAN GIOVANNI BATTISTA- La tradizione “Du cumpari e sangiuvanni”