Rifatto il manto stradale della Sp 128 che collega Barrafranca a Piazza Armerina e Mazzarino

Tolte le buche e ultimati i tratti di strada con la bitumazione e rifacimento integrale dell’asfalto della Sp 128 con la pulizia delle cunette laterali da parte dell’ente provincia  grazie ad un finanziamento statale. In un momento in cui gli enti province sono in rosso per i tagli da parte del governo nazionale si registra anche una nota positiva con la conclusione dei lavori da parte dei settori competenti per il rifacimento di alcune arterie provinciali della zona sud nei territori di Barrafranca, Pietraperzia ed Enna. Oltre alla Sp 128 che collega Barrafranca a Piazza Armerina e Mazzarino gli altri finanziamenti del governo nazionale riguardavano la Sp 10 “Arcieri- Fiume Salso” (strada che porta a Riesi con importo progetto di 150mila euro), la Sp 124 “Nicola – Geraci” ( strada che da Barrafranca va a Pietraperzia ed Enna che va dal bivio Ramata verso contrada “Geraci” con la somma finanziata di 150 mila euro), entrambi del territorio di Pietraperzia. Questi lavori fanno capo ad uno degli ultimi finanziamenti statali concessi alla provincia e dove a presentare delle interpellanze furono allora gli gli ex consiglieri provinciali Giuseppe Regalbuto, Filippo Crapanzano, Luca Faraci e Salvatore Lupo, attuale sindaco barrese, i quali avevano indicato le strade colabrodo del sul della provincia. La Sp 128 prima dei lavori presentava buche e un manto stradale deficitario per cui necsssitavano interventi. “ Abbiamo svolto dei lavori per bitumare alcuni tratti delle strade provinciali – afferma il responsabile e direttore dei lavori dipendente della provincia, Salvatore Messina – e ultimamente quella della Sp 128 dove abbiamo rifatto  anche alcuni canali di scolo laterali alla strada e un muretto di circa 100 metri per impedire lo smottamento del terreno”. La Sp 128, il cui finanziamento è di circa 120 mila euro, è stata interessata negli anni passati per i vari incidenti che si sono verificati tanto che l’ente avrebbe ancora dei contenziosi con privati cittadini i quali sono caduti con le moto alla presenza di evidenti buche nel manto stradale. Per questi lavori direttore operativo da parte dell’ente è stata la geom. Antonella Castro mentre l’impresa che ha svolto i lavori è stata la “Meridiana Appalti” di Scicli. I lavori eseguiti lungo la Sp 128 sono iniziati a metà novembre dello scorso anno ma erano stati sospesi per il calo di temperature nel mese di dicembre. Gli interventi  di manutenzione sono il rifacimento in alcuni tratti del manto stradale con l’impiego di conglomerati bituminosi; il ripristino delle scarpate; la realizzazione di cunette e muretti; la realizzazione di gabbionate in rete metallica e la pulitura della sede stradale e delle opere d’arte esistenti con l’utilizzo di manodopera e mezzi meccanici.

Previous La Barrese giovanissimi si impone sulla Pro Aidone ai rigori e vince il campionato provinciale. Il giovane Giuseppe Mulara super: para tre rigori.
Next VIDEO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 4 GIUGNO 5015