Un successo la I edizione della cicloturistica (77 km) che ha interessato i territori di Barrafranca, Pietraperzia, Enna, Valguarnera e Piazza Armerina.

Un successo la I edizione della cicloturistica (77 km) che ha interessato i territori di Barrafranca, Pietraperzia, Enna, Valguarnera e Piazza Armerina.

Primo il diciassettenne Michel Nasello di Enna una promessa nel ciclismo siciliano, poi ancora l’ennese Giuseppe Arena e terzo Salvatore Cumia di Barrafranca una delle rivelazioni del ciclismo barrese. Questo il verdetto del podio della I edizione di cicloturistica organizzata dall’associazione ciclistica barrese del presidente Salvatore Salvaggio con un percorso compiuto da parte dei partecipanti di 77 chilometri. In provincia di Enna, dopo anni di assenza , il ciclismo come disciplina sportiva organizzata mancava da 15  anni e  Barrafranca ancora una volta si distingue nell’organizzazione di una manifestazione sportiva. A dare il via alla manifestazione rappresentanti della Uisp con il presidente regionale, Enrico Caracò, il responsabile provinciale, Enzo Bonasera, e il responsabile per il Ciclismo, Giuseppe Vizzini. Un percorso che ha interessato i comuni e i centri urbani di Barrafranca, Pietraperzia e Piazza Armarina e poi anche i territori, con panorami molto caratteristici, di Enna e Valguarnera. “Mi ritengo soddisfatto per l’obbiettivo che la nostra associazione ha  raggiunto – afferma il presidente dell’associazione ciclistica, Salvaggio – molti sono stati i ciclisti, non solo barresi che hanno partecipato. Un ringraziamento particolare va ai ciclisti pietrini  ed ennesi che nonostante la giornata particolare di elezioni nei loro comuni  hanno aderito alla manifestazione”. I ciclisti sono stati divisi in quattro categorie per età: Giuseppe Arena, Calogero Marrocco, Michela Nasello, Gianluca Barbagallo, Mirko Tropea e Rocco Buttiglieri; Emanuele Maira, Francesco Pilumeli, Duilio Corso, Salvatore Cumia, Filippo Caffo, Orazio Guerreri, Gaetano Avola, Luigi Salemi, Agostino Toscano, Claudio Grillo, Giuseppe Marotta, Giuseppe Bongarrà, Vincenzo D’ Aiera e Angelo Brizzi; Alessandro Pilumeli, Salvatore Barbagallo, Enzo Regalbuto, Giuseppe Messina, Vincenzo Asaresi, Gaetano Nasello, Giuseppe Gentile e Giuseppe Guerrreri; infine Alessandro Simonte, Franco Russo, Giovanni Giunta, Enrico Tummino e Salvatore Di Gregorio. Interessate per la cicloturistica alcune strade statali e provinciali quali come la SS 191 e la Sp 12 per Pietrapezia, la strada turistica 98, Sp 4 (bivio Furma), SS 117 bis per Piazza Armerina, Sp 15 e Sp12 in direzione Barrafranca. Ecco i primi tre classificati di ogni categoria: dai “16/30 anni” primo Michel Nasello di Enna,  secondo Giuseppe Arena di Enna e terzo Mirko Tropea di Barrafranca; per la categoria (31/45 anni) primo e secondo Salvatore Cumia e Claudio Grillo di Barrafranca e poi Manuele Maira di San Cataldo; per la categoria “46/66” primo Alessandro Pilumeli di Barrafranca, secondo Gaetano Nasello di Enna e terzo Giuseppe Gentile di Barrafranca; infine nella categoria “Over 56” primo Enrico Tummino di Pietraperzia, secondo e terzo Alessandro Simonte e Franco Russo entrambi di Barrafranca.

 

 

Previous Stasera alle 20 seduta del consiglio comunale. Sono 47 i punti all'ordine del giorno tra cui quello atteso sul bilancio.
Next Ente Provincia. A rischio il futuro di dipendenti e contrattisti. Il commissario straordinario ricevuto da Crocetta e Baccei