ENNA. Orlando Pallamano Haenna: si lavora e si suda in vista del campionato di serie A2. Intervista al neo tecnico gialloverde Salvo Cardaci.

ENNA. Orlando Pallamano Haenna: si lavora e si suda in vista del campionato di serie A2. Intervista al neo tecnico gialloverde Salvo Cardaci.

Prosegue la preparazione della Orlando Haenna in vista del debutto nel campionato nazionale di serie A2 del prossimo 16 ottobre tra le mura amiche contro il Petrosino. Tanto lavoro e tante sedute di allenamento in questa sessione preparativa agli ordini del nuovo staff tecnico ennese composto da mister Cardaci, dal suo vice Mario Filiciotto e dagli allenatori dei portieri Andrea Bongiovanni e Paolo Biondo.  Fatiche che si spera possano già dare i primi segnali positivi nei diversi impegni che si stanno programmando. Per parlare del momento in casa Orlando Haenna, abbiamo intervistato il neo tecnico gialloverde Salvo Cardaci.  Come trovato i ragazzi e cosa ne pensa dei nuovi arrivi? “I ragazzi sono tutti molto motivati e gli allenamenti proseguono con intensità e tanto impegno. Il gruppo guidato da chi mi ha preceduto (Luca Giummulè ndr.) è abituato a lavorare seriamente e quindi non ho trovato difficoltà a portare avanti il mio programma. Sono ovviamente contento dei nuovi arrivi: Dario Quattrocchi e Cristian Guggino li conoscevo già e dell’uruguaiano Geronimo Gojogaca che sono certo non faranno rimpiangere partenze di valore come quelle di Giovanni Passarello e dei promettenti Munda e Florio”. Dopo 10 anni di massima serie femminile e le ultime stagioni brillanti passate a Mascalucia cosa si aspetta da questa nuova esperienza? “Ogni stagione ha una propria storia e quella di quest’anno sarà la “storia” numero 30 del mio lungo percorso da allenatore. Ho avuto la fortuna di vincere tanto nella mia carriera e ho anche perso abbastanza, ma sono contento di aver lasciato buoni ricordi in tutte le società in cui ho avuto modo di allenare”. ’H.C. Mascalucia, sua ultima squadra, sarà una delle avversarie in A2 con quali sentimenti l’affronterà? “A Mascalucia sono stato e trattato benissimo e, nonostante la pandemia ha condizionato pesantemente le ultime due stagioni agonistiche, abbiamo vinto tanto in appena tre stagioni e qualche mese di lavoro. Due campionati di serie A2 con due play-off conquistati e due titoli regionali nelle categorie giovanili testimoniano il buon lavoro fatto in un club a cui resterò legato per sempre. E’ chiaro che quando li avremo di fronte faremo del nostro meglio per provare a vincere”. E cosa si aspetta, infine, dal nuovo campionato? “Innanzitutto la dirigenza vuole provare a migliorare i risultati dello scorso anno con una permanenza tranquilla e con la valorizzazione dei giovani del vivaio. Sappiamo tutti che sarà un campionato difficile con almeno 5 squadre che hanno fatto vere rivoluzioni agli organici puntando decisamente e legittimamente ai play-off promozione. Per quanto ci riguarda testa bassa e pedalare abbiamo a disposizione un gruppo di giocatori validi e dei giovani di prospettiva sarà solo il campo a dire il ruolo che potremo recitare”. GAETANO MILINO

Previous BARRAFRANCA. Prorogata la zona arancione fino al prossimo nove settembre. Nella stessa fascia arancione anche altri nove comuni siciliani
Next ASP Enna. Programmazione vaccinazione nei Comuni