PIETRAPERZIA. Incontro all’Assessorato Regionale alle Infrastrutture sulla problematica della SS 640 Dir (Scorrimento Veloce per Caltanissetta)

PIETRAPERZIA. Incontro all’Assessorato Regionale alle Infrastrutture sulla problematica della SS 640 Dir (Scorrimento Veloce per Caltanissetta)

PIETRAPERZIA. Si è svolto all’Assessorato Regionale alle Infrastrutture un incontro che ha visto partecipare l’Assessore dott. Marco Falcone, il Sindaco geometra Salvuccio Messina, il Capo di Gabinetto dell’Assessore Dottore Enzo Marchingiglio, per l’Anas il Responsabile Strutture territoriale Sicilia ingegnere Valerio Mele ed il Responsabile Area architetto Domenico Curcio. L’Assessore ha insistito con veemenza per far dare inizio ai lavori al più presto possibile avendo avuto in precedenza la rassicurazione da parte dei tecnici Anas che i lavori sarebbero dovuti partire entro Dicembre. Il Sindaco, per cui la riapertura dello scorrimento veloce per Caltanissetta rappresenta uno dei principali e fondamentali obiettivi per la rinascita dell’economia e della viabilità Pietrina e provinciale, ha ribadito con insistenza l’urgenza e la necessità della riapertura della stessa, ricordando quanto detto dallo stesso Assessore. A loro volta, i funzionari Anas hanno comunicato che le attività progettuali e le indagini stanno subendo un rallentamento operativo a causa della situazione dei contagi dovuti alla pandemia del Covid-19; a causa di ciò, l’inizio dei lavori potrebbe slittare di alcuni mesi. Il responsabile del procedimento architetto Curcio e l’ingegnere Mele hanno informato i presenti che sono in corso le indagini per la definizione della frana profonda. Inoltre hanno garantito che la somma per l’intervento è già stata finanziata dal Ministero ed ammonta a 5 milioni di Euro. A conclusione i presenti hanno stabilito di tornare ad incontrarsi fra breve per aggiornamenti sull’andamento dei lavori. GAETANO MILINO

Previous Annuncio agenzia servizi funerari sig. Amore Giuseppe di anni 57
Next ROMA. Comparto mandorlicoltura al tracollo. Appello Trentacoste (M5S) al Ministro Agricoltura e alle regioni del Sud Italia