I rotariani ennesi impegnati nella distribuzione periodica di generi alimentari con il progetto “Fast”.

I rotariani ennesi impegnati nella distribuzione periodica di generi alimentari con il progetto “Fast”.

Hanno preso il via per svolgersi a cadenza quindicinale e mensile le distribuzioni periodiche di generi alimentari freschi ed a lunga conservazione curate in prima persona dai soci del Rotary club di Enna,  impegnati con il   progetto “Fast” a dare una concreta mano di aiuto a chi si trova in difficoltà in questo particolare momento. A caratterizzare il progetto che si rivolge per la città di Enna ad una ventina di famiglie e che viene realizzato anche dai Rotary club dell’area “Terre di Cerere” l’impegno diretto dei soci in ogni fase del progetto. A coadiuvarli per Enna, nella preparazione e distribuzione dei pacchi di alimentari, i volontari della Caritas, ed una catena esterna di sostegno al progetto fatta di aziende e produttori  locali.  “Abbiamo ottenuto – spiega il presidente del Rotary Enna, Eriberto Croce – la disponibilità di diverse realtà produttive del territorio a fornire a prezzi speciali i prodotti alimentari freschi ed a lunga conservazione che abbiamo acquistato grazie al finanziamento del distretto 2110 Sicilia-Malta ottenuto per il progetto condiviso con i Rotary club dell’area Terre di Cerere,  per destinarli a famiglie bisognose della nostra città. Un ringraziamento particolare va certamente a Padre Giuseppe Fausciana che ha messo a disposizione i locali della chiesa di Sant’Anna per il progetto.” Per i nuclei familiari più grandi la distribuzione avverrà a cadenza quindicinale, per quelli più piccoli sarà, invece, mensile. “L’esperienza della consegna, per il mio modo di sentire- ha commentato il presidente Croce- è stata particolarmente emozionante: penso si sia  ricevuto molto più di quello che si è  dato. Un’esperienza di servizio che da senso alla nostra appartenenza rotariana.”
TIZIANA TAVELLA

Previous Barrafranca. Efficientamento energetico plesso Europa e S.G. Bosco, la Giunta Comunale approva progetto da 90 mila euro
Next Barrafranca. Terremoto in consiglio comunale: si dimettono due assessori