DALL’ATTACCO A MIMMO LUCANO ALL’ASSOLUZIONE DI CLAUDIO FOTI: LA GIUSTIZIA ALLA SBARRA! PROCESSO MEDIATICO E TUTELA DEI SOGGETTI FRAGILI E DELLE VITTIME

DALL’ATTACCO A MIMMO LUCANO ALL’ASSOLUZIONE DI CLAUDIO FOTI: LA GIUSTIZIA ALLA SBARRA! PROCESSO MEDIATICO E TUTELA DEI SOGGETTI FRAGILI E DELLE VITTIME

- in Società

È una maratona online con esponenti politici, giudici , giornalisti, attivisti e vittime a vario titolo. Saranno presenti online per oltre 24 ore di dirette confronti costruttivi e propositivi per sensibilizzare quanto più possibile tematiche delicate e purtroppo aberranti.

Il processo mediatico con la gogna che crea ed il processo giudiziario quando politicamente orientato rischiano, tra i tanti danni, anche di colpire i soggetti fragili (minori vittime di violenze sessuali, le donne vittime di violenza domestica, i migranti, i minori in esecuzione penale e i loro familiari) e coloro che lavorano al loro fianco. Il mondo della tutela é stato negli ultimi anni al centro di una pesantissima offensiva ideologica, poltica e sociale che a partire dai processi di Riace e Bibbiano ha distrutto i progetti più all’avanguardia per la tutela dei rifugiati politici e dei migranti, delle vittime di violenza domestica e dei minori vittime di violenza assistita e abuso sessuale e per il sostegno psicologico dei detenuti e degli agenti penitenziari (senza dimenticare la distruzione del mondo della cooperazione sociale e del recupero lavorativo degli svantaggiati che é stata effetto collaterale del processo Mondo di Mezzo). Nei tribunali poi, l’inadeguatezza a comprendere la delicatezza e la complessità delle dinamiche concernenti la violenza domestica e l’adesione a protocolli sconfessati dalla comunità scientifica produce danni irreparabili come l’allontanamento dei figli vittime di violenza sessuale e/o assistita dalle madri protettive. Di fronte a uno scenario in cui l’unico intervento dello Stato a gravissime problematiche di salute pubblica sembra riproporre come soluzione alla violenza una simmetrica violenza, come nei presunti fatti del Beccaria o tramite la durezza del decreto Caivano, l’associazione Minori Diritti presenta una mobilitazione di oltre 120 interventi di intellettuali, giornalisti, politici, magistrati, operatori, vittime nonché i protagonisti dei casi giudiziari, politici e mediatici citati per sensibilizzare l’opinione pubblica e costruire un’alternativa credibile. La maratona verrà trasmessa online da venerdì 10 maggio a domenica 12 maggio sulla pagina facebook di Minori Diritti.
Start da Stasera 18.30
Domani 10.30
Domenica 8.30

Ci sarà la Barrese Luana Ninfosi con una lettera scritta e moderata da Elisa Torresin (compagna di Umberto) per la battaglia delle 36 vittime di violenza istituzionale e prelievi coatti dei minori La sua rappresentazione è a titolo di formazione tecnica in pedagogia giuridica delle emergenze minorili a rischio violenza e devianza. Di come scardinare e sviscerare i falsi con costrutti manipolatori e contraddittori su i “conflitti” per esercitare potere su donne e minori, di seguito il testo scaricabile.

You may also like

ENNA, SABATO SCORSO LA “GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE” FRATRES CEM. SANGUE, ENNA CAPOLUOGO VIRTUOSO

Enna, per un giorno, capitale della donazione di