Osservatorio sulla diga Olivo, eletti i tre consiglieri

Osservatorio sulla diga Olivo, eletti i tre consiglieri

Sono Katia Baglio, KevinCumia e Stella Strazzanti

La seduta del consiglio comunale del 28 Giugno, convocata con gli estremi di necessità ed urgenza, ha eletto i tre consiglieri che devono rappresentare l’osservatorio permanente sulla Diga Olivo costituito, a suo tempo, per promuovere la tutela e la valorizzazione dell’acqua e lo sviluppo economico delle aree servite dalla diga Olivo  garantire alle aziende produttrici, che utilizzano l’invaso, una interfaccia con gli enti preposti alla gestione. Da notare che il regolamento approvato prevede anche la nomina di tre consiglieri del comune di Mazzarino. La votazione è stata fatta in aula a scrutinio segreto, sono stati eletti Katia Baglio del M5S con 7 voti, Stella Strazzanti del Pdr Sicilia e Kevin Cumia del PD. La diga Olivo, a causa dell’assenza di piogge e anche di una gestione, non proprio efficiente, da qualche anno si trova in condizione di emergenza tale da non poter garantire le quantità necessarie ad una programmazione adeguata alle piantumazioni da parte delle aziende agricole, per alcune di queste la produzione è stata già compromessa per quest’anno e forse anche per l’anno prossimo, ma “l’osservatorio riveste grande importanza anche se la situazione è disastrosa” come ha ricordato nel suo intervento l’assessore Luana Bevilacqua, per poter garantire una programmazione futura. Il consigliere Alessandro Tambè, nel suo intervento, ha parlato di ritardo nella convocazione del consiglio, vista la gravità del problema. Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere Salvatore Cumia che nel suo intervento aggiunge che la convocazione doveva essere fatta nei mesi di Marzo o Aprile e non ora che gli agricoltori si sono già rassegnati e “c’è poco da osservare”. Soddisfazione, invece, da parte della maggioranza emerge con gli interventi di Fabrizio Ferrigno del Pdr Sicilia, che fa notare che il ritardo è stato dovuto ad un problema di carattere procedurale, e e così anche Giovanni Patti del gruppo “CondividiAmo”. Auguri ai neoeletti sono stati fatti dai consiglieri intervenuti dopo l’esito della votazione, con la speranza che il loro lavoro possa portare a risultati più che positivi in un comparto, quello dell’agricoltura, che è un settore trainante nell’economia di Barrafranca.

Previous Pietraperzia. Il sindaco Bevilacqua su celebrazione della giornata pirandelliana: "È stata una giornata molto toccante”
Next Incendio di contrada San Salvatore, il consigliere Clorinda Perri interviene in consiglio comunale