PIAZZA ARMERINA. Controlli per il rispetto della normativa anticovid. Elevate numerose sanzioni in violazione delle norme finalizzate al contenimento dei contagi da Covid-19, chiusi due bar.

PIAZZA ARMERINA. Controlli per il rispetto della normativa anticovid. Elevate numerose sanzioni in violazione delle norme finalizzate al contenimento dei contagi da Covid-19, chiusi due bar.

Proseguono da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Enna i controlli per quanto riguarda il rispetto delle normative per il contenimento del virus. Come già accaduto nei giorni scorsi nel capoluogo, con il controllo di diversi catanesi in trasferta a Enna, anche nella parte meridionale della provincia sono state elevate sanzioni da parte dei carabinieri,questa volta della Compagnia di Piazza Armerina. In particolare, i militari nell’ultima settimana hanno effettuato numerosi controlli nei centri abitati di tutta la giurisdizione e nei luoghi frequentati dai giovani, identificando quasi trecento persone, ispezionando centoventi esercizi commerciali ed elevando ben diciassette sanzioni per violazione alla normativa relativa al contenimento della diffusione del contagio da Covid19.Le sanzioni elevate, diciassette, per un ammontare superiore ai 6.000,00 euro hanno riguardatonello specifico il comune di Piazza Armerina.Inoltre due sono stati i locali chiusi temporaneamente dai militari dell’Arma. I titolari dei bar sono stati sanzionati con la chiusura di cinque giorni, poiché erano rimasti aperti dopo le 18, nonostante fossero sprovvisti di locale cucina, consentendo altresì la consumazione da parte dei clienti all’interno dell’esercizio. Tra le persone sanzionate vi erano alcuni avventori dei due bar che consumavano all’interno degli esercizi o nelle immediate adiacenze e persone trovate in giro per la città dei mosaici dopo le 22, non rispettando gli orari del coprifuoco. I Carabinieri continueranno i controlli, sensibilizzando la cittadinanza al rispetto dei decreti governativi e delle ordinanze regionali allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus nel territorio. GAETANO MILINO

Previous ASP Enna. Report GIMBE sulla campagna vaccinale
Next PIETRAPERZIA. Restano chiuse fino al prossimo 28 aprile e, comunque, fino a nuovo ordine le scuole cittadine di ogni ordine e grado chiuse.