Ultimo appuntamento con  il cartellone di “EnnaripArte”: questo venerdì alle 21 in scena al piazzale Euno (castello di Lombardia “ Risuono – Live Davide Campisi.”

Ultimo appuntamento con  il cartellone di “EnnaripArte”: questo venerdì alle 21 in scena al piazzale Euno (castello di Lombardia “ Risuono – Live Davide Campisi.”

“ EnnaripArte” mini rassegna tra musica e teatro voluta dall’Associazione l’Alveare in collaborazione con l’amministrazione comunale saluta il pubblico con un concerto dalle forti sonorità mediterranee. In “Risuono- live Davide Campisi” spiega il percussionista ennese “ il tamburo guarda la luna e nella luna si rispecchia, per trovare nella sua luce misteriosa le radici del proprio ritmo. Poi si veste, si ammanta, si imbelletta. La ritualità intima del suono si apre a un incontro sperimentale in cui sonorità mediterranee si allineano a tutto ciò che è modernità. Nella contaminazione la testa frulla, il cuore fibrilla, il pensiero martella in un canto che è d’amore e di dolore. Risuono live è il risultato di un percorso di sperimentazione che parte dalla volontà di tracciare un legame tra l’identità profonda del proprio essere e l’apertura al mondo circostante. In tal modo, mentre le vibrazioni del tamburo scandiscono la certezza di un’appartenenza, le progressioni ritmiche rendono tale appartenenza indefinita, imperfetta, aperta a nuove forme di libertà espressiva.” Sul palco con Davide Campisi Mimi’ Sterrantino: banjo, mandolino e voce, Andrea Ensabella: chitarra acustica, Mariano Di Stefano: chitarra classica e voce, Salvo Compagno: percussioni.

Garantite tutte le misure di sicurezza imposte dal protocollo anti covid a partire dal distanziamento sociale. Per partecipare agli spettacoli sarà infatti necessario acquistare il biglietto nominale, per procedere all’assegnazione del posto, al costo simbolico di 2 euro per gli adulti ed 1 euro per i ragazzi sino a 18 anni e firmare un modulo nel caso di componenti della stessa famiglia. I biglietti saranno disponibili al botteghino del Teatro Garibaldi la mattina il giovedì dalle 9 alle 14 ed il venerdì dalle 9 alle 14 e dalle 17 alle 20.“ A creare le condizioni per realizzare gli spettacoli il finanziamento ottenuto dall’Alveare dall’Unione Buddista italiana (Ubi) concesso per fare ripartire gli eventi culturali città dopo il drastico fermo imposto dalla pandemia.

TIZIABA RAVELLA

Previous PROVINCIA ENNA: CARABINIERI N.A.S. –SEQUESTRATO BESTIAME SOTTOPOSTO A TRATTAMENTI TERAPEUTICI ABUSIVI. DENUNCIATO ALLEVATORE PER ACQUISTO ILLECITO DI MEDICINALI ON-LINE.
Next Barrafranca. Il sindaco Accardi sulle dimissioni: "Svuotare l’Ente Locale degli apparati politici non è una cosa bella"