PIETRAPERZIA. Mascherine gratis in paese. Vengono distribuite dalla Protezione Civile. 

PIETRAPERZIA. Mascherine gratis in paese. Vengono distribuite dalla Protezione Civile. 

PIETRAPERZIA. “Ancora una volta vicini alla popolazione”. È quanto si legge nel post su della Protezione Civile di Pietraperzia pubblicato su facebook comune di Pietraperzia.  È iniziata – si legge nello stesso comunicato – la distribuzione a domicilio delle mascherine chirurgiche alla cittadinanza. La consegna verrà scaglionata per età. Inizieremo dal primo blocco che va dai 70 ai 100 anni e a seguire tutte le altre età”. Sempre su facebook comune di Pietraperzia si legge: “Purtroppo nei giorni scorsi sono state date delle informazioni sbagliate sull’effettiva consegna delle mascherine pertanto vi preghiamo di NON VENIRE in sede, passeremo direttamente noi a casa vostra quando arriverà il vostro turno. Ringraziamo in anticipo tutti voi per la collaborazione, condividete per informare amici e parenti!”. Vengono consegnate tante mascherine quanti sono i componenti il nucleo familiare, due  per ogni persona. Il sindaco Antonio Bevilacqua dichiara: “Qualche giorno fa sono stato avvisato dalla Protezione Civile Comunale e dal dipendente comunale che coordina tutte le azioni della Protezione Civile di Pietraperzia Pino Di Gloria sull’arrivo di circa seimila mascherine. Assieme a lui e ai ragazzi della Protezione Civile abbiamo deciso le modalità di distribuzione delle mascherine alla popolazione. Si è valutato che, non bastando queste mascherine per tutta la cittadinanza, fosse opportuno destinarle, in una prima fase, alle fasce deboli  della popolazione, cioè gli anziani. Per farle arrivare agli anziani che possono materialmente avere difficoltà negli  spostamenti o possono essere più esposti di altri nel momento in cui escono da casa”. Il sindaco Antonio Bevilacqua continua: “Si è deciso, con la Protezione Civile, grazie all’aiuto di questo fantastico gruppo composto da giovani, da padri di famiglia, da pensionati, quindi un gruppo veramente eterogeneo ma che lavora in maniera incredibile per tutta la nostra comunità, assieme a loro e grazie al loro aiuto di provvedere a distribuire le mascherine casa per casa. Ci sono delle squadre che da tre giorni a questa parte consegnano mascherine a domicilio agli Over 69, quelli dai 70 anni in su per passare poi, nella fase immediatamente successiva, alla consegna alla fascia di età più giovane che è quella che va dai 60 ai 69 anni. Dopo si stabiliranno le modalità per consegnare le rimanenti mascherine, posto che non basteranno per tutti. Noi, come  Comune, ne stiamo acquistando altre. Sicuramente pensiamo, a prescindere da quelle che acquisterà il Comune, che ne arriveranno delle altre e quindi nei prossimi giorni si potrà continuare con questa nuova distribuzione”. Il sindaco Antonio Bevilacqua continua: “In questa fase è da sottolineare il costante e veramente instancabile lavoro del gruppo comunale di Protezione Civile che in queste settimane sta permettendo alla nostra comunità di ripartire e di non sentire eccessivamente, dove è possibile, i danni di questa lontananza. Assistono le persone in difficoltà, hanno più volte provveduto a recuperare i farmaci per le persone che non potevano  allontanarsi dal Comune di Pietraperzia. Sono andati quindi a Caltanissetta, Enna, Piazza Armerina e a recuperare il medicinale per la sanificazione. Si sono spesi e continuano a spendersi per questa comunità in maniera assolutamente gratuita e volontaria”. E conclude: “A loro va il nostro più caloroso ringraziamento perché sono veramente delle persone eccezionali”. Pino Di Gloria, coordinatore Protezione Civile di Pietraperzia, dichiara: “Come avete visto, stiamo cercando di alleviare un po’ di problemi della popolazione consegnando delle mascherine che ci sono state consegnate dalla Protezione Civile”. “Il numero di tali dispositivi di protezione non basterà per tutti gli abitanti. Abbiamo preferito dare priorità alle persone più anziane. La prima consegna è stata fatta per gli Over  70. La seconda consegna che è già in atto dai 60 ai 70. Seguiremo, speriamo, dai 50 ai 60 perché dobbiamo salvaguardare, prima di tutto, i nostri anziani”. E continua: “Speriamo che in un secondo momento, magari nel più breve tempo possibile, possano arrivare anche altre forniture di mascherine in modo tale da accontentare  tutti e magari  ed aumentare il numero di mascherine. Stiamo consegnando due mascherine chirurgiche  a persona  perché il quantitativo a noi assegnato ci permette questo. Pino Di Gloria continua: “La Protezione Civile è a vostra disposizione e i ragazzi stanno girando dalla mattina alla sera per fare queste consegne nel più breve tempo possibile. Sicuramente occorrerà tutta la settimana per le difficoltà oggettive di girare porta a porta, chiedere l’età degli abitanti, il numero di componenti. C’è anche un lavoro a monte. Noi, per evitare di toccare a mani nude le mascherine e poterle, potenzialmente, inquinare, li avvolgiamo nella plastica adatta a contenere queste misure idonee”. “Detto questo – conclude Pino Di Gloria – speriamo che anche queste piccole cose servano a dare un po’ di serenità alla popolazione e, come sempre, invitiamo la gente a seguire le regole che ci vengono impartite dall’alto, a mantenere le distanze sociali e la mascherina messa quando si esce anche dopo il 4 maggio. Cerchiamo di essere forti e di resistere a questo momento buio e solo così potremo vivere momenti con tanta luce e che è quella che riempie i cuori di tutti di tanta luce ”. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. Notizia positiva in paese. Padre e figlio guariti dal Coronavirus.
Next Barrafranca. Una buona notizia, Federica è guarita