Assolto lavoratore ex – Rmi uscito per comprare il pane

Assolto lavoratore ex – Rmi uscito per comprare il pane

Non era evasione, ma bisogno di comprare del pane per mangiare. Per questo il giudice del tribunale di Enna, Andrea Agate non ha disposto la convalida dell’arresto per B. M. S. sessantenne barrese arrestato dai carabinieri nei giorni scorsi. Il giudice come tiene a sottolineare il difensore del sessantenne, l’avv. Giuseppe Lo Monaco “ha ritenuto veritiera la deposizione del mio assistito che ha semplicemente raccontato quella che è la verità ovvero l’essere uscito intorno alle 12 e 40 circa per comprare del pane in un negozio che si trova vicino la sua abitazione.  Il mio assistito vive da solo, ed è stato fermato dai carabinieri davanti alla propria abitazione mentre aveva il pane in mano. Per questo il giudice ha disposto che venisse scarcerato e che ritornasse alla detenzione domiciliare dove sta attualmente scontando una condanna definitiva a sei mesi”. Contestualmente alla convalida è stato rinviato al 30 ottobre prossimo il giudizio per direttissima. ” Il mio assistito — sottolinea ancora l’avvocato lo Monaco – non è stato quindi notato dai carabinieri ( come riportato in un loro comunicato stampa) mentre passeggiava per il paese in orari non autorizzati ma mentre provvedeva a comprare il pane”. L uomo è quindi ritornato ai domiciliari e continua attualmente a beneficiare dell’ autorizzazione ottenuta alcuni giorni fa dal Magistrato di Sorveglianza ad allontanarsi dal proprio domicilio dalle 7,40 alle ore 12,20 per poter espletare la sua attività lavorativa presso i cantieri di servizio del Comune di Barrafranca.
T.T. (fonte La Sicilia)

Previous Delegazione barrese alla Convention "Muovitalia 015"
Next Da 4 anni, dopo il finanziamento dalla Regione, si aspettano i lavori sull'abbattimento delle barriere nei locali comunali