Delegazione barrese alla Convention “Muovitalia 015”

Delegazione barrese alla Convention “Muovitalia 015”

Convention Nazionale “Muovititalia 015” promossa dall’Associazione Meridiana di Basilio Catanoso Deputato Ars, e Salvo Pogliese, europarlamentare Ppe-FI e dalla “Fondazione della Libertà” del Sen. Altero Matteoli. Idee – dibattiti – Comunità sono queste le tre parole chiavi della Convention che ha riscosso tanto successo grazie anche alla presenza dei tanti giovani che vi hanno partecipato
Una sfida al futuro lanciata dai Giovani per la riconquista del proprio futuro.
Tanti big della politica presenti durante i tre giorni di incontri, dagli Eurodeputati Salvatore Cicu, Lara Comi, Elisabetta Gardini, Stefano Maullu, Alessandra Mussolini, Massimiliano Salini e Antonio Tajani, al Vice Presidente del Senato Maurizio Gasparri e tanti altri compresa l’intera deputazione di Forza Italia regionale e nazionale. Il tutto condito dalla chiamata del Presidente Silvio Berlusconi Domenica in diretta al Romano Palace Hotel di Catania che ha rassicurato giovani, dirigenti e militanti affermando a chiare lettere che è ancora carico e pronto a scendere in campo per liberare l’Italia dal terzo Governo non eletto dai Cittadini.
La provincia di Enna come sempre molto presente e ben rappresentata da un Movimento Giovanile sempre in continua ascesa, coordinato dal barrese Boris Marchì e dalla Vice Coordinatrice, la ceramese Melania Scorciapino. Tanti i Giovani dell’intera Provincia presenti, molti dei quali sopraggiunti da Barrafranca accompagnati dalla segreteria locale del Partito nelle figure dell’Avv. Tambè e di Salvatore Balsamo. Il rappresentante dei Giovani in Provincia Boris Marchì afferma quanto segue: ”Un grande evento, tre giorni di pura politica e dibattiti su temi di notevole valenza sociale e politica. Forza Italia e tutto il Centrodestra deve ripartire da qui, con l’apporto della freschezza delle idee e della forza di volontà dei Giovani, pronti a mettere in campo impegno e serietà per la difesa di quei valori che incarniamo e per portare aventi le nostre idee che solo con l’impegno costante possono essere concretizzati per giungere finalmente a quella idea di Stato e di Società modello a cui tanto aspiriamo.
Tre giorni nei quali la politica è scesa a contatto con la società civile, nella quale i politici e coloro che difendono i nostri interessi nelle Istituzioni, da Palermo a Roma, a Strasburgo fino a Bruxelles, parlano alla gente spiegando e facendo loro il resoconto del lavoro e delle battaglie condotte negli interessi degli Italiani e nel nostro caso dei Siciliani. Complimenti agli organizzatori e a tutti coloro che hanno preso parte alla Convention. Questo è un evento che fa bene a coloro i quali credono ancora in un politica che serva il popolo e non che si serva del popolo. Conclude Marchì augurandosi che si possa finalmente “ripartire da qui per costruire un nuovo futuro per i Siciliani.”




Previous Presentazione ad Agira (EN) del volume L’ISOLA PIU’ BELLA. La Sicilia nella “Biblioteca Storica di Diodoro Siculo” del professor Calogero Miccichè
Next Assolto lavoratore ex - Rmi uscito per comprare il pane

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!