AURISINA. Arrestata dai carabinieri una rumena di 42 anni. Chiedeva ad un anziano ingenti somme di denaro dopo avere consumato rapporti sessuali.

AURISINA. Arrestata dai carabinieri una rumena di 42 anni. Chiedeva ad un anziano ingenti somme di denaro dopo avere consumato rapporti sessuali.

L’arresto della donna ad opera dei militari dell’Arma di Aurisina, in provincia di Trieste, attraverso un lavoro di sinergia informativa tra la Compagnia Carabinieri di Aurisina e la Compagnia Carabinieri di Nicosia. Il provvedimento di inquadra nell’ambito dell’attività che aveva portato, a novembre 2020, all’arresto di altre quattro persone di cui tre rumeni ed un italiano, per i reati di estorsione aggravata e sfruttamento della prostituzione in concorso. Le indagini erano partite a seguito della denuncia di un anziano e, dopo numerose attività, “hanno condotto all’identificazione dei soggetti e all’individuazione dei quantitativi di somme di denaro estorte”. Le stesse attività sono state svolte dalla Compagnia Carabinieri di Nicosia, coordinate dalla procura della Repubblica di Enna, ed hanno portato alla successiva richiesta ed emissione di misure cautelari a carico dei cinque soggetti responsabili. “Il gruppo commetteva estorsioni – si legge in un comunicato stampa dei carabinieri – a carico della suddetta persona anziana, richiedendo, attraverso minacce, ingenti somme di denaro dopo avere consumato i rapporti sessuali. La donna è stata arrestata al confine con la Slovenia mente era intenta a valicare il confine e l’hanno tradotta nel vicino carcere di Venezia. GAETANO MILINO  

Previous GDF CATANIA. Visita dell’Ordinario Militare per l’Italia al Comando Provinciale della Guardia di Finanza.
Next BARRAFRANCA. Studenti in sciopero il 19 gennaio.