BARRAFRANCA. Barresi che si distinguono.

Un nobile figlio della sua terra che porta alto il nome di Barrafranca. È il colonnello Salvatore També. A lui è stata conferita la Croce di bronzo al merito dell’Esercito. Il Colonnello Salvatore TAMBÉ è nato ad Enna l’8 Aprile 1972, da genitori residenti a Barrafranca, Con decreto del Ministro della Difesa 1343 del 22 dicembre 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana N° 19 del 25 gennaio 2021, e’ stata concessa la Croce di bronzo al merito dell’Esercito con la seguente motivazione: «Comandante del 2° Reggimento genio pontieri e del Raggruppamento “Lombardia e Trentino Alto Adige” nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, dirigeva con incisiva azione di comando e diuturno impegno le complesse attività volte a fronteggiare il diffondersi di una grave pandemia, contribuendo ad alleviare le sofferenze delle popolazioni delle province duramente colpite. In particolare, nonostante la situazione generale fosse compromessa da oggettive difficoltà, adeguando sapientemente gli assetti dipendenti all’evoluzione del contesto operativo, forniva uno straordinario contributo alla realizzazione di fondamentali opere, quali il presidio sanitario all’interno del Centro ospedaliero di Milano e l’Ospedale da campo a Piacenza, in grado di decongestionare le strutture ospedaliere civili. Chiaro esempio di Comandante dalle preclare virtù militari che, animato da altissimo senso di responsabilità, accresceva significativamente il lustro e il prestigio dell’Esercito». – Piacenza – Milano, febbraio – aprile 2020. Dopo il diploma di scuola secondaria, conseguito presso l’ Istituto Tecnico Industriale Statale “Guglielmo Marconi” di Catania, da settembre del 1991 a luglio del 1993 frequenta l’Accademia militare di Modena (173° Corso “Valore”) e successivamente il triennio di studi presso la Scuola di Applicazione di Torino dove consegue la laurea in Ingegneria Civile presso il Politecnico di Torino. Nel 1996 nel grado di Tenente, viene assegnato alla Compagnia Genio Guastatori del Reparto Comando e supporti Tattici della Brigata Bersaglieri “GARIBALDI”, con sede in Persano (SA) con l’incarico di Comandante di plotone e Vice Comandante di Compagnia. Nel settembre del 2000 con la promozione al grado di Capitano viene trasferito presso il 10° Reggimento Genio Guastatori della Brigata “ARIETE” dislocato a Cremona, con l’incarico di Comandante di Compagnia che svolge fino al 2003. Nel periodo Settembre 2004 a Luglio 2005 frequenta il 131° Corso di Stato Maggiore ed il 9° Corso Pluritematico conseguendo il Master di II° livello in Scienze Strategiche. Nel luglio del 2005 al termine del corso di Stato Maggiore viene assegnato nuovamente al 10° Reggimento Genio Guastatori dove assume l’incarico di Capo Ufficio Logistico del Reggimento fino al 2009. Durante questi anni l’ufficiale svolge anche varie missioni ed operazioni sia all’estero che in Italia. All’ estero viene impiegato in FYROM in Kosovo ed in Libano sia in incarichi di Comando che in quelli di staff, mentre in Italia viene impiegato nell’Operazione “DOMINO” con le forze di polizia presso l’aeroporto di Malpensa. Nel settembre del 2010 e fino al mese di giugno del 2011 con il grado di Maggiore frequenta il 13° Corso ISSMI (Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze) presso il Centro Alti Studi per la Difesa a Roma conseguendo il Master in “Studi Internazionali Strategici”. Nel mese di Agosto 2011 viene trasferito presso il Comando Alleato della NATO ARRC (Corpo d’Armata di Reazione Rapida) dislocato ad INNSWORTH, Inghilterra, con l’incarico di Ufficiale addetto alle Operazioni del Genio nella branca Genio ad interazione Civile e Militare. L’Ufficiale permane presso il Comando ARRC (UK) per tre anni, durante tale periodo nel 2012 viene promosso al grado di Tenente Colonnello, alla fine nel mese di Agosto del 2014 viene assegnato presso il 5° Reggimento Genio Guastatori di Macomer in Sardegna e dal mese di settembre è il Comandante del Battaglione “Bolsena” del Reggimento. Rientrato dalla Sardegna assume diversi incarichi presso strutture militari della Lombardia. Promosso Colonnello assume in Piacenza il Comando del 2° Reggimento Genio Pontieri ove vi permane fino alla fine del 2020. In tale incarico assume anche il Comando del Raggruppamento “Lombardia e Trentino Alto Adige” nell’operazione “strade sicure” fornendo il suo contributo alla realizzazione di fondamentali opere quali il presidio sanitario all’interno del centro ospedaliero di Milano e l’Ospedale da campo a Piacenza. A fine 2020 viene trasferito a Roma presso la Brigata del Genio, quale Capo Ufficio Coordinamento. Il Colonnello Salvatore TAMBE’ è sposato con la barrese signora Giuseppina BONAFFINI insegnante ed hanno tre figli Luigi, Alessandro e Simone. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. Covid 19. Su 946 tamponi eseguiti, trovati otto positivi.
Next LA POLIZIA DI STATO ARRESTA STRANIERO PER USO DI PASSAPORTO FALSIFICATO