PIETRAPERZIA. Agitatevi con calma: il romanzo di Angelo e di altri socialisti vestiti di povertà

PIETRAPERZIA. Agitatevi con calma: il romanzo di Angelo e di altri socialisti vestiti di povertà

PIETRAPERZIA. Esce nella collana Memoria&Utopia delle Autoproduzioni Malanotte, Agitatevi con calma.  È ambientato tra i primi anni del secolo scorso e il 1960, anno in cui Angelo Di Gregorio ha finito il suo percorso terreno, all’età di 58 anni. Angelo Maddalena, il nipote che non ha mai conosciuto di persona il nonno, comincia a pensare di ricostruire una biografia storica e verosimile, e butta giù qualche appunto nel 2005. Una ricerca accurata e una scrittura romanzata ma sempre fondata sui dati storici, prende  la forma di un libro di 300 pagine, in cui la realtà dei socialisti siciliani, i cantastorie, le lotte popolari, il fascismo e le due guerre rivivono dal punto di vista di soggetti che diventeranno “importanti anche a livello istituzionale” (uno fra tutti Sandro Pertini, che “entra” nel romanzo come avvocato di Francesca Serio, la madre di Salvatore Carnevale, prima donna “parte civile in un processo contro il potere mafioso che aveva fatto uccidere il figlio), ma anche dal punto di vista dei primi socialisti, antimilitaristi convinti, infatti il Partito socialista italiano fu l’unico fra quelli europei a  non perdere la bussola dell’antimilitarismo ideologico e militante; una carrellata di personaggi popolari e di gesta storiche che riscattano un popolo, quello siciliano in generale e l’interno, le province di Enna, Caltanissetta, Agrigento, dove hanno militato e hanno vissuto Nicola Alongi di Prizzi, Lorenzo Panepinto di Santo Stefano Quisquina, e poi Barrafranca, Piazza Armerina, Riesi, Licata e altri paesi oggi devastati dall’emigrazione prima e dalla gentrificazione poi (cioè oggi), ecco, questo affresco è un riscatto di gente esiliata anche perché “resistente” (nel Taccuino degli appunti ci sono approfondimenti per capire come mai la maggior parte degli emigrati, o deportati nelle miniere del Belgio, erano socialisti e comunisti). È un riscatto perché illustra una Sicilia fortemente ribelle e non subalterna: senza retorica né compiacimento, ci sono varie parti del libro che accusano sia i dirigenti socialisti che comunisti di connivenze e di morbidezza nei confronti del potere, così come ci sono cattolici e anarchici e qualunquisti, e sempre c’è un accenno di analisi critica, che non si ferma alle facciate e ai facili e semplicistici schemi ideologici e mediatici. Di certo, è un libro scritto da un nipote nato all’inizio degli anni ’70 del secolo scorso, quando il mondo dei propri nonni era stato quasi del tutto eliminato da quel mutamento antropologico chiamato “miracolo economico” (anche di questo si parla nel Taccuino degli appunti). Angelo ricostruisce un mondo per attraversare il dolore e il trauma degli ultimi decenni, ma raccontando alla maniera dei cantastorie, non mancano infatti anche i canti e le canzoni popolari presenti nel (con) testo. E non mancano neanche gli spunti popolareschi e quindi giocosi. E’ interessante anche la “scoperta” della linea di perplessità da parte del nonno Angelo, che oltre a essere socialista, esprime una forma di diserzione dal progresso, che è “solo progresso dell’industria”, sulla scia di don Lorenzo Milani, Nunziata Iaria, David Maria Turoldo e Pier Paolo Pasolini, anche questa una linea di “resistenza” all’impero del consumismo che forse volutamente è stata eliminata, e che in questo libro torna a “scorrere” quasi a indicare una linea sotterranea mai sopita e mai sedata nonostante il trionfo formale e violento dell’Età della tecnica… Con cinque foto d’epoca e un ritratto di Filippo Turati da giovane e un taccuino di appunti dell’autore. Prezzo unitario: 20 euroPagine 312. Copertina plastificata opaca e risvolti, rilegato in brossura con filo di refe, stampato presso tipografia Samperi (Messina)dicembre 2020

Angelo Maddalena è uno di quegli artisti che vive solo delle sue (auto) produzioni, non riceve finanziamenti statali né chiede sussidi ordinari e di emergenza, chi volesse sostenere l’autoproduzione, oltre che acquistare o prenotare il libro, può pre-acquistarlo entro il 15 dicembre con prezzi decrescenti a mano a mano che progredisce il numero di copie acquistate. Per info: angelo.maddalena@gmail.com; 3881973465 Per chi preacquista entro il 15 dicembre: 20 euro comprese le spese di spedizione 2 copie= 30 euro compresa la spedizione. 3 copie = 50 euro compresa la spedizione e così via. GAETANO MILINO

Previous ENNA. Contrada Scioltabino ad Enna: denunciate 4 persone per rissa e minacce, detenzione illegale di armi, munizioni e possesso di stupefacenti
Next Annuncio servizi funerari agenzia G.B.G. sig.ra Russo Lucia in Li Gotti di anni 62