Barrafranca. COVID-19. Salgono a 2 i casi positivi

Barrafranca. COVID-19. Salgono a 2 i casi positivi

Barrafranca. Lo ha annunciato il sindaco Fabio Accardi nel corso della consueta diretta facebook, ai due positivi si aggiungono una trentina di persone in quarantena fiduciaria. Uno dei due casi proviene da una quarantena, l’altro caso no. E’ in corso la ricostruzione dei contatti dei due per stabilire quante altre persone hanno incontrato..
La situazione nella cittadina barrese non è delle più semplici, come d’altronde nel resto nella regione ed a livello nazionale, i casi potrebbero essere di più perchè non sappiamo quanti sono gli asintomatici, la realtà potrebbe essere peggiore di quella che stiamo oggi descrivendo.
“Questo naturalmente non deve preoccuparci” continua il sindaco “dobbiamo rispettare le disposizioni nazionali e regionali ma nello stesso tempo non dobbiamo farci prendere dal panico, non vorrei arrivare a fare ordinanze a carattere locale, attendiamo, con ansia naturalmente, la nuova ordinanza del presidente Musumeci e poi vedremo come comportarci,”.
Il testo a cui fa riferimento il sindaco, che di fatto sarebbe già pronto, introdurrà limitazioni soprattutto nel sistema dei trasporti e nella scuola, “senza colpire le attività economiche”
Rimane per il momento tutto invariato per quanto riguarda il mercato settimanale che si svolgerà regolarmente con tutte le dovute attenzioni e l’uso dei dispositivi di protezione.

“Per la commemorazione dei defunti giorno 1 e 2 novembre, ad oggi posso dire che non chiuderemo il cimitero” continua il sindaco “saranno regolamentate le visite, visite brevi, accesso controllato ai cancelli”.
Naturalmente le visite ai propri cari, al cimitero, possono essere fatte anche durante gli altri giorni della settimana, proprio per evitare assembramenti.
Una situazione difficile, quella barrese, ma che al momento sembrerebbe sotto controllo, le poche restrizioni richiedono la responsabilità sul comportamento di ogni cittadino che deve necessariamente proteggersi e proteggere gli altri da un eventuale contagio limitando al massimo i contatti, massima responsabilità e massima prudenza, sembra questa l’unica strada da percorrere almeno per il momento.

Il sindaco annuncia anche che a breve sarà effettuata una sanificazione del centro abitato grazie all’intervento del corpo forestale che si è reso disponibile e la protezione civile consegnerà dodicimila mascherine che grazie alla protezione civile saranno distribuite alla popolazione, inoltre è stata data la disponibilità ad effettuare il tampone a tutta la popolazione, naturalmente su base volontaria, che è previsto per i centri al disotto dei trentamila abitanti.

Previous Annuncio servizi funerari agenzia G.B.G. sig. Geraci calogero di anni 82
Next Pietraperzia. Amministrative 2020, il comunicato del PD provinciale