Barrafranca. Bilancio partecipato, l’assemblea sceglie due tematiche

Barrafranca. Bilancio partecipato, l’assemblea sceglie due tematiche

Barrafranca. Si è svolta regolarmente l’assemblea del bilancio partecipato, alla presenza del sindaco Fabio Accardi, dell’assessore Alessandro Salvaggio e della dott.ssa Crescimanna. Pochi i presenti, molto probabilmente a causa dell’orario, le 15.00, ma non poteva essere diversamente, ha spiegato il sindaco, poiché l’incontro doveva per forza di cose tenersi durante l’orario di lavoro del comune, che ricordiamolo, con il rientro chiude alle 18.30. Le aree tematiche lo ricordiamo erano le seguenti:

1 Spazi ed aree verdi,
2 Attività socioculturali e sportive,
3 Politiche sociali educative e giovanili
4 Misure volte a contrastare la dispersione scolastica

“Anche quest’anno 2020, ci avviamo a portare avanti il bilancio partecipato, la democrazia partecipata, che, è lo spieghiamo rappresenta una quota del bilancio comunale per una percentuale minima” dichiara il sindaco Accardi “quest’anno abbiamo poco più di €5000 una cifra di poco conto che viene destinata alla scelta partecipata da parte dei cittadini, questa cifra è dovuta al dissesto” continua il sindaco “ci tengo a sottolineare che siamo alla fine perché abbiamo avuto, ci tengo anche questo a dirlo, la nostra ipotesi di bilancio è stata approvata dal ministero siamo in fase di approvare gli atti successivi i bilanci consuntivi, abbiamo approvato il 2014, seguiranno 15, 16, 17 18, il 19 con previsione e bilancio consuntivo. Il comune non si trova nella fattispecie dell’obbligatorietà del della democrazia partecipata mentre nel 2016 la norma prevedeva l’obbligatorietà c’è quella volta che addirittura era fissata nel fondo del trasferimento regionale, ma con la giunta abbiamo voluto ugualmente destinare questa piccola somma per la partecipazione attiva alla vita amministrativa di questo comune”.

A decidere la tematica o le tematiche per il bilancio partecipato 2020, i rappresentanti di alcune associazioni barresi che, di comune accordo hanno deciso per Spazi ed aree verdi e Attività socioculturali e sportive.
La somma da destinare è pari a 5300 euro e cioè l’uno percento del bilancio. Come ha spiegato l’assessore Salvaggio, entro il 30 ottobre devono pervenire le proposte su come utilizzare questa cifra attenendosi alle tematiche scelte.

Previous CENTURIPE, DAL GOVERNO MUSUMECI DUE MILIONI E MEZZO PER LA SP 41
Next Troina. Disabile malata di COVID-19 in gravidanza, il comunicato dell' IRCCS