Troina. Zero IMU, TARI E e TOSAP per le imprese locali

Troina. Zero IMU, TARI E e TOSAP per le imprese locali

Approvata dal consiglio comunale l’esenzione totale dei tributi, per il 2020, per gli operatori economici colpiti dall’emergenza sanitaria Covid-19

Troina, 30 settembre 2020 – Su proposta dell’amministrazione comunale, il consiglio comunale, nella seduta svoltasi ieri sera al palazzo municipale, ha approvato la delibera, in deroga ai regolamenti Imu, Tari e Tosap che, per il 2020, prevede l’esenzione totale dal pagamento dei tributi per gli operatori economici locali che hanno subito le conseguenze economiche dell’emergenza sanitaria Covid-19.
Il provvedimento, varato per fronteggiare concretamente le conseguenze del lockdown, prevede l’esenzione totale dell’Imu 2020 sia per i proprietari degli immobili ricadenti nelle categorie catastali A10, C1 e C3 che vi esercitano la propria attività economica, sia per i proprietari delle stesse categorie il cui immobile è ceduto all’esercente in comodato d’uso gratuito.
Prevista, sempre per l’anno in corso, l’esenzione totale della Tari per le categorie merceologiche oggetto di chiusura a causa del lockdown o per le quali si è determinato un calo di fatturato e, infine, confermato anche l’esonero totale Tosap per le attività che sono soggette al tributo, in quanto occupanti del suolo pubblico.
“Abbiamo voluto adottare nell’immediato un provvedimento che ci permetta in maniera diretta di sfruttare le risorse del fondo perequativo regionale, disponibili per l’emergenza Covid – , spiega il sindaco ed assessore ai tributi Fabio Venezia -, tramite l’esenzione totale delle imposte locali che, a fine anno, avrebbero gravato sulle tasche dei nostri operatori economici”.
Alla luce di queste nuove esenzioni, il consesso civico ha anche approvato il nuovo regolamento per gli aiuti alle imprese colpite dall’emergenza Covid, che sostituisce il precedente, che prevedeva dei rimborsi minimi per Imu e Tari, mentre rimane invece in vigore per il rimborso della quota parte degli affitti e della quota parte di alcune categorie Imu non oggetto di esenzione (D7 e D8), oltre che per il contributo di una tantum già previsto.
“In queste settimane – precisa l’assessore allo sviluppo economico Giuseppe Schillaci – , abbiamo faticato molto per capire come utilizzare al meglio le risorse disponibili, a causa di alcuni vincoli a cui sono subordinati i fondi regionali. L’esenzione totale ci è sembrata la via più diretta per dare ossigeno alle nostre imprese, mentre modificando il regolamento daremo un ulteriore ristoro ad affittuari ed altri soggetti che non possono godere delle esenzioni, sperando al più presto, se la Regione ci darà ulteriori indicazioni in merito, di poter pubblicare l’avviso per la presentazione delle istanze relative al regolamento”.
Per poter godere delle agevolazioni  tributarie, gli aventi diritto dovranno presentare entro il 10 ottobre prossimo una semplice dichiarazione, il cui modello sarà disponibile sul sito istituzionale del Comune www.comune.troina.en.it, da spedire via pec o da consegnare all’Ufficio Protocollo dell’Ente, in cui dichiarino di trovarsi nelle condizioni di poter usufruire di una o più esenzioni previste.

Previous BARRAFRANCA. Approvato dal Commissario il bilancio consuntivo 2014.
Next PIETRAPERZIA. Pietraperzia Città del Dono.