BARRAFRANCA. Affidamento diretto “Lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto di riscaldamento ed efficientamento energetico dei Plessi scolastici San Giovanni Bosco ed Europa”.

BARRAFRANCA. Affidamento diretto “Lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto di riscaldamento ed efficientamento energetico dei Plessi scolastici San Giovanni Bosco ed Europa”.

BARRAFRANCA. Ad aggiudicarsi la gara è stata l’impresa MILITELLO COSTRUZIONI S.R.L., con sede in Santa Elisabetta – provincia Agrigento. Tale impresa ha offerto un ribasso percentuale pari al 36,36% sull’importo a base d’asta di € 62.623,88 oltre oneri della sicurezza pari ad € 397,00 ed IVA  per un importo complessivo di € 40.250,84 oltre iva al 10%. Le imprese che avevano partecipato alla manifestazione di interesse. Una ditta è stata esclusa per avere presentato l’offerta fuori tempo massimo. RUP – Responsabile Unico del Procedimento – è l’architetto Franco Costa. Altre otto erano state escluse “a seguito di verifica preliminare delle dichiarazioni presentate”. La somma per i due plessi in questione fa parte del contributo di 90 mila euro assegnato dal Ministero degli Interni, Dipartimento per gli affari interni e territoriale –Direzione centrale della finanza locale. i plessi scolastici S.G.Bosco ed Europa necessitano di urgenti lavori di manutenzione straordinaria dell’impianto di riscaldamento ed efficientamento energetico al fine di assicurarne il corretto funzionamento, diminuire i consumi ed aumentare il confort ambientale e il benessere termo igrometrico. Il progetto definitivo redatto dall’ingegnere barrese Paolo Giuseppe Bonanno. Il sindaco Fabio Accardi afferma: “I lavori di efficientamento energetico nei due plessi Europa e San Giovanni Bosco, si tratta di interventi necessari ed urgenti per le nostre due scuole. Già negli ultimi anni gli impianti di riscaldamento avevano dato segni di malfunzionamento”. “Infatti – continua il sindaco Fabio Accardi –  già l’anno scorso sia all’Europa che al San Giovanni Bosco era capitato di rimanere al freddo. Abbiamo quindi voluto sfruttare queste risorse della legge Fraccaro per efficientare e sistemare l’impianto di riscaldamento sia del San Giovanni Bosco che del plesso Europa. Si tratta di impianti che risalgono a più di 30 anni fa, quindi di impianti che necessitavano urgentemente di questo intervento”. Il sindaco Fabio Accardi continua: “Ci auguriamo che i lavori si possano svolgere nel più breve tempo possibile e che l’intervento aereo è stato progettato nella misura in cui  non ci saranno grandi lavori invasivi nella struttura edilizia. Tutta la tubazione verrà fatta passare in maniera aerea in maniera tale che sia un intervento non invasivo e che si possa concentrare nel più breve tempo possibile. Questo prevede la sostituzione della rete di riscaldamento e anche, se possibile, della caldaia all’Europa che è obsoleta”. Il sindaco Fabio Accardi conclude: “I lavori, già appaltati, partiranno in tempi molto brevi e non dureranno per un lungo tempo proprio perché, come detto, non si tratta di interventi invasivi e quindi non ci sarà da smurare la pavimentazione”. GAETANO MILINO

Previous IN PROVINCIA DI ENNA RINASCE LA FIAMMA TRICOLORE
Next ENNA. Sanità. Giarrizzo (M5S): Bene sospendere concorsi e incarichi all’Asp di Enna, ma non basta, bisogna sempre vigilare