Vittorio Feltri, un insignificante e decrepito personaggio chiamato “giornalista”

Vittorio Feltri, un insignificante e decrepito personaggio chiamato “giornalista”

Per favore non chiamatelo giornalista, questo è l’appello che la redazione di Radio Luce all’unanimità  fa ai propri lettori per invitarli a riflettere sulle parole pronunciate da questo personaggio in una trasmissione televisiva dove il conduttore sembra va compiacersi anziché bloccarlo e chiedere scusa e pretendere le scuse dal suo intervistato. I meridionali sono inferiori o soffrono complessi di inferiorità, questo in sintesi quello che pensa il signor Feltri e, quello che è grave, i tanti che sicuramente saranno d’accordo con lui ed appoggiano senza se e senza ma il suo pensiero.
Ci permettiamo di definirlo con un aggettivo, decrepito,  che gli potrebbe fare anche onore perchè alla sua veneranda età l’ordine dei giornalisti potrebbe buttarlo fuori e costringerlo alla pensione, sembra proprio che l’ordine abbia imboccato questa strada, e sarebbe ora. Ebbene decrepito significa “Privato dagli anni di ogni vitalità fisica e intellettuale: un vecchio d.; estens., minato dal tempo, cadente ecc…ecc…”.
La nostra redazione esprime rammarico per quanto accaduto, naturalmente si dissocia in una forma repulsiva, dalle dichiarazioni di un simile personaggio e di tutti quelli che come lui denigrano il meridione di una Italia che in questo particolare momento dovrebbe essere più unita che mai.

Previous Barrafranca. Benvenute le Api che "assaltano" la città, tutte salve
Next ROMA. Coronavirus. Dedalo Pignatone (M5S) presenta interrogazione alla Camera: “Consentire brevi passeggiate giornaliere ai disabili anche in aree diverse e/o distanti dalla propria residenza/domicilio.