Troina. La Regione finanzia la riqualificazione dell’ex cinema “Trionfo”

Troina. La Regione finanzia la riqualificazione dell’ex cinema “Trionfo”

Troina, 26 luglio 2017 – Finanziato dall’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità, per un importo complessivo di 1 milione e 80 mila euro, il progetto esecutivo per i lavori di riqualificazione funzionale dell’ex cinema “Trionfo” di via San Domenico 13.

Il vice sindaco Silvestro Schillaci

Il vice sindaco Silvestro Schillaci

A dare notizia dell’arrivo, nei giorni scorsi, del decreto di finanziamento, il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Silvestro Schillaci che insieme all’amministrazione, come da programma elettorale e sin dall’inizio del mandato, ha operato per la riapertura al pubblico dei locali di proprietà comunale. L’edificio infatti, sito nel centro storico di Troina e acquistato dal Comune nel 1991 per essere destinato a attività teatrali e musicali, non è mai stato utilizzato in quanto necessita di una serie di opere di adeguamento sia dal punto di vista strutturale e impiantistico, che da quello igienico-sanitario, consone alle vigenti normative in materia, che non lo rendono fruibile alla comunità. “Finalmente dopo quasi trent’anni e ultimati i lavori – spiega il vice sindaco Silvestro Schillaci – , l’edificio potrà ritornare a espletare le sue funzioni originarie e Troina disporre di una sala polifunzionale adibita per incontri, convegni, dibatti, e cineclub, senza che i nostri concittadini siano più costretti a recarsi a Catania o altrove per assistere a una qualsiasi proiezione di film o di spettacoli teatrali”.

1 milione e 80 mila euro dall’Assessorato dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità per l’esecuzione dei lavori

Il progetto, redatto dagli ingegneri Santi Maria Cascone e Giuseppe Pavone della società “Cascone engineering srl” di Catania, prevede interventi di miglioramento antisismico dell’edificio, l’abbattimento delle barriere architettoniche per consentire e facilitare l’accesso ai diversamente abili, la realizzazione degli impianti antincendio, elettrico e di climatizzazione, l’installazione di un’illuminazione di emergenza e l’adeguamento di tutto l’impianto alla sua destinazione d’uso.

La struttura, non appena sarà ultimata, potrà infatti ospitare fino a 160 spettatori e essere adibita, secondo l’intendimento dell’amministrazione comunale, a sede per lo svolgimento di attività cinematografiche, teatrali e artistiche, nonché per finalità culturali e ricreative.

I lavori per la riqualificazione dello stabile saranno avviati entro la fine dell’anno, dopo che saranno espletate le procedure di gara per l’affidamento.

Previous Omicidio Marotta: 331 giorni di ingiusta detenzione, Orazio La Rosa risarcito
Next Video/ Francesco Lo Trovato " Siamo partiti in un periodo con una rivoluzione culturale in cui abbiamo liberato i figli dalle tante “barriere” che li costringevano a rimanere al chiuso"