Premio Letterario “Pietra Viva” per le scolaresche cittadine. Elaborati da consegnare entro il 19 maggio

Premio Letterario “Pietra Viva” per le scolaresche cittadine. Elaborati da consegnare entro il 19 maggio

L'iniziativa è promossa dall’Archeoclub di Pietraperzia con il patrocinio del comune, la collaborazione dell’istituto "Vincenzo Guarnaccia” e la Casa Editrice "Edizioni del Poggio" di Foggia

Il Premio Letterario “Pietra Viva” viene indetto dall’Archeoclub di Pietraperzia – presidente Andrea Rapisardi, con il patrocinio del Comune di Pietraperzia e la collaborazione dell’Istituto Vincenzo Guarnaccia” di Pietraperzia e della Casa Editrice “Edizioni del Poggio” a Poggio Imperiale, provincia di Foggia. “Il premio – si legge nel regolamento – ha lo scopo di promuovere lo sviluppo e la crescita dei giovani talenti, valorizzare le attitudini idonee all’universo della scrittura, tanto ricercate nell’ambito letterario”. “Pietra Viva” – dichiara la scrittrice pietrina Lucia Miccichè – svolge il proprio ruolo per il potenziamento e l’incremento della sensibilizzazione verso la cultura e l’arte, perseguendo il principio della bellezza, musa ispiratrice degli stessi fondatori”. Il Premio è riservato agli alunni che frequentano le seconde e terze classi di scuola Secondaria di Primo Grado. Gli alunni dovranno realizzare degli Incipit di lunghezza complessiva massima di due pagine, a tema libero, carattere Times New Roman, 12. Gli elaborati dovranno essere consegnati in forma anonima con le seguenti caratteristiche: Nome e cognome dell’alunno, Classe/sezione e Titolo della storia (Queste tre informazioni dovranno essere inserite all’interno di una busta chiusa da allegare all’opera, con indicato all’esterno della stessa busta, solo il titolo della storia.) Altre caratteristiche, Sinossi (breve descrizione della storia, max 10 righe).e Incipit (max 2 pagine). Gli elaborati dovranno essere consegnati entro il 19 Maggio 2017 in formato cartaceo ai docenti di lettere. La partecipazione al Premio è assolutamente gratuita. La Cerimonia di Premiazione si svolgerà in data da stabilire, presso i locali del Chiostro, Sala Fra Dionigi, dell’ex convento santa Maria di Gesù di piazza Vittorio Emanuele. “Ad insindacabile giudizio della giuria – si legge ancora nel regolamento – saranno premiati i primi tre classificati che si aggiudicheranno Attestato di merito e medaglia. Potranno, altresì, essere consegnati attestati di merito a discrezione della giuria stessa”. Il testo delle opere premiate verrà recitato durante la Cerimonia di Premiazione. Gli organizzatori si riservano di pubblicare le opere vincitrici all’interno di piattaforme internet, pagine facebook, giornali o altro mezzo. Gli organizzatori del Premio cureranno di annunciare per tempo i nomi dei vincitori e la data della cerimonia di premiazione. “Ogni Autore – è scritto ancora nel regolamento – risponde sotto, ogni punto di vista, della paternità dell’opera liberando gli organizzatori da qualsiasi responsabilità legata alla paternità del testo inviato. Pertanto, gli organizzatori non si assumono alcuna responsabilità per eventuali plagi, dati non veritieri, violazione della privacy o per qualunque altro atto non conforme alla legge, compiuto dall’Autore”. La partecipazione al Premio implica la completa presa visione e l’accettazione integrale del presente regolamento. Per ulteriori informazioni circa i modi di partecipazione al concorso è necessario inviare una e-mail all’indirizzo miccichelucia@gmail.com o telefonare al numero 3205709096. GAETANO MILINO

Previous Fruizione idrica nel centro storico a giorni tornerà nella normalità
Next Domenica 30 aprile la festa di San Vincenzo: al termine della processione rose per tutte le donne.