Il Salotto artistico- letterario “Civico 49” ospita gli alunni del Liceo vincitori del concorso Francesco Ferreri

Mercoledì 8 febbraio 2017 ospiti del Salotto artistico- letterario “Civico 49” di Barrafranca (EN) sono stati gli alunni del Liceo “G. Falcone” di Barrafranca che, con i loro elaborati, hanno vinto il concorso letterario “Francesco Ferreri”, organizzato ogni anno dal plesso “Verga” dell’Istituto Comprensivo “EUROPA” di Barrafranca.   Mentre giovedì 26 gennaio 2017 il Salotto ha ospitato gli alunni vincitori della scuola primaria e giovedì 2 febbraio quelli della scuola Media, mercoledì 8 febbraio la rosa di vincitori del concorso è stata completata, ospitando gli alunni del Liceo Classico. Come da consuetudine, ha presentarli il padrone di casa Gaetano Vicari.

Presenti, oltre ai membri del Salotto, la preside del Liceo prof.ssa Maria Stella Gueli, la prof.ssa Pasqua Gulino, organizzatrice del concorso letterario, la commissione esaminatrice formata da Diego Aleo, Jole Virone, Maria Costa, tutti e tre membri del Salotto e da Orietta Strazzanti, alcuni insegnanti degli alunni e i loro familiari. Dopo una breve introduzione di Jole Virone, a turno i ragazzi hanno letto i loro elaborati. Al termine a ognuno di loro è stato consegnato un attestato come ricordo della serata. I ragazzi vincitori del concorso sono stati: 1° posto Simona Emma Classe 1 A Liceo classico I.S.I.S.S “G. Falcone” Barrafranca, con la poesia “GRATITUDINE”; 2° posto Marianna Giuliana  Classe 1 A Liceo classico I.S.I.S.S  “G. Falcone” Barrafranca; con la poesia “UN TUFFO NEL CIELO”; 2° posto ex aequo Ludovica Bonincontro  Classe 2 A Liceo classico I.S.I.S.S  “G. Falcone” Barrafranca, con la poesia “IL MARE NEL CUORE”; 3° posto Maria Pia Siciliano classe 1 A Liceo classico I.S.I.S.S “G. Falcone” Barrafranca, con la poesia “LA SPERANZA”; Menzione speciale Giovanni Riccardo Domenico Viola Gentile Classe 4 A Liceo classico I.S.I.S.S “G. Falcone” Barrafranca, dal titolo “IL PANE DEL PERDONO”- Come un capitolo del romanzo manzoniano diventa poesia.

La serata è stata allietata da brani musicale come “Tennessee” di Hans Zimmer dalla colonna sonora del film Pearl Harbor; “Oceano” di Roberto Cacciapaglia è la musica che è stata utilizzata in occasione del recente expò di Milano per l’accensione dell’albero della vita; “Wild Side” di Roberto Cacciapaglia; “And then i kissed him” di Hans Zimmer dalla colonna sonora del film Pearl Harbor. I brani sono stati eseguiti dal duo formato da Oreste Crapanzano al flauto traverso e Nicolò Cravotta al pianoforte.

Oreste Crapanzano: Diplomatosi presso il Conservatorio di musica V. Bellini di Caltanissetta con il  M° Silvio Vitale in seguito ha studiato con il M° Salvatore Vella (1° Flauto dell’orchestra Sinfonica V. Bellini di Catania).

Dal 2002 al 2013 ha collaborato come 1° Flauto al quintetto S. Cecilia e con la corale polifonica M.SS. Della Stella con i quali ha tenuto concerti in diverse città.  Ha studiato composizione e direzione d’orchestra con vari maestri in diversi stage accademici. Dal 2014 Dirige l’orchestra da camera Perfetta Letizia con la quale ha già effettuato decine di concerti e per la quale compone e arrangia le musiche. Dal 2015 dirige l’Orchestra di Fiati Vincenzo Bellini di Barrafranca con in repertorio diversi brani composti in occasioni di concerti. Nel 2016 ha diretto l’orchestra Arcobaleno con la quale si è esibito nell’occasione della realizzazione del Natale tra fiaba e realtà per la quale ha arrangiato e scritto tutti i 21 brani eseguiti dal vivo. Da sempre impegnato nell’attività didattica moltissimi dei suoi allievi hanno ottenuto riconoscimenti a vari livello. Attualmente oltre alla direzione dell’Orchestra di Fiati V. Bellini e alla direzione dell’Orchestra Arcobaleno ha ripreso l’attività concertistica solistica e insegna Flauto traverso presso le scuole medie ad indirizzo musicale.

Nicolò Cravotta: Pianista essenzialmente autodidatta, inizia lo studio della musica presso i corsi sperimentali ad indirizzo musicale prosegue interessandosi a diversi stili musicali, sperimenta con la musica diverse possibilità espressive. Impegnato in varie attività artistiche cura in diverse occasioni la regia della Vasacra e della rappresentazione della natività organizzate dall’ associazione arcobaleno. In particolare per la Vasacra cura e seleziona le musiche di scena. Fa parte dell’orchestra arcobaleno al pianoforte e in occasione dell’ultima rappresentazione effettuata integralmente dal vivo a curato tutte le parti corali e vocali.

Rita Bevilacqua

 

Previous Pietraperzia, il comune colloca cinque defibrillatori nei plessi dell'istituto comprensivo "Guarnaccia"
Next PIETRAPERZIA Borse di studio per i libri di testo