Il Salotto artistico- letterario “Civico 49” ospita gli alunni della primaria vincitori concorso Francesco Ferreri

Il Salotto artistico- letterario “Civico 49” ospita gli alunni della primaria vincitori concorso Francesco Ferreri

Nella riunione di giovedì 26 gennaio 2017, il Salotto artistico- letterario “Civico 49” di Barrafranca (EN) ha ospitato gli alunni della scuola primaria che hanno  vinto il concorso “Francesco Ferreri”, il ragazzino barrese ucciso barbaramente nel dicembre 2005. Da allora, ogni anno il plesso Verga dell’Istituto Comprensivo “EUROPA” di Barrafranca indice e organizza il concorso Letterario dedicato alla sua memoria. La premiazione ufficiale si è svolta il 17 dicembre, giorno dedicato alla memoria di Francesco. Le poesie sono state esaminate da una commissione formata da Diego Aleo, Jole Virone, Maria Costa, tutti e tre membri del Salotto e da Orietta Strazzanti. Per questo motivo, il Salotto ha voluto ospitare, in tre serate diverse, tutti gli alunni di ogni ordine e grado vincitori del concorso. Presenti all’evento, oltre ai membri del Salotto, il dirigente scolastico Filippo Aleo, la prof.ssa Pasqua Gulino, organizzatrice del concorso letterario, alcuni insegnanti degli alunni e i loro familiari.

Dopo il saluto del padrone di casa Gaetano Vicari, gli alunni hanno letto i loro elaborati, presentati da Jole Virone.  A ognuno di loro è stato consegnato un attestato, come ricordo della serata.  I ragazzi vincitori del concorso sono: 1° posto Beatrice Maria Andrea Aleo   classe 5 C Istituto comprensivo Europa, con la poesia “Guardo il mondo…” ; 2° posto Angelo Bellanti classe 5 B Istituto comprensivo Europa, con la poesia “Un bambino come te”; 2° posto ex aequo  Dario Scordella classe 5 B Istituto comprensivo Europa, con la poesia “Migranti… né bagagli né briganti”; 3° posto Elisa La Pusata 4 C Istituto comprensivo Europa, con la poesia “Il sogno di un bambino”; 3° ex aequo  Sofia Mattina classe 4 C Istituto comprensivo Europa, con la poesia “C’è”. Menzione: Federico Sansone 5 B Istituto comprensivo Don Bosco, con la poesia “La mia preghiera di misericordia e perdono”. La serata è stata allietata dalle melodie di brani come Notturno N 5  di John Field; 5 Pezzi per flauto e pianoforte  di Nino Rota; Serenade di FranzSchubert  e Theme from Schindler’s List di John Williams, eseguiti magistralmente al flauto traverso dal maestro Oreste Crapanzano  al pianoforte da Benny Cimino. Entrambi i musicisti sono stati presentati da Rosetta Faraci.

La serata è stata ripresa dalle telecamere di Radio Luce.

Oreste Crapanzano – Diplomatosi presso il Conservatorio di musica V. Bellini di Caltanissetta con il  M° Silvio Vitale in seguito ha studiato con il M° Salvatore Vella (1° Flauto dell’orchestra Sinfonica V. Bellini di Catania). Dal 2002 al 2013 ha collaborato come 1° Flauto al quintetto S. Cecilia e con la corale polifonica M.SS. Della Stella con i quali ha tenuto concerti in diverse città.  Ha studiato composizione e direzione d’orchestra con vari maestri in diversi stage accademici. Dal 2014 Dirige l’orchestra da camera Perfetta Letizia con la quale ha gia’ effettuato decine di concerti e per la quale compone e arrangia le musiche.

Dal 2015 dirige l’Orchestra di Fiati Vincenzo Bellini di Barrafranca con in repertorio diversi brani composti in occasioni di concerti. Nel 2016 ha diretto l’orchestra Arcobaleno con la quale si è esibito nell’occasione della realizzazione del Natale tra fiaba e realtà per la quale ha arrangiato e scritto tutti i 21 brani eseguiti dal vivo. Da sempre impegnato nell’attività didattica moltissimi dei suoi allievi hanno ottenuto riconoscimenti a vari livello. Attualmente oltre alla direzione dell’Orchestra di Fiati V. Bellini e alla direzione dell’Orchestra Arcobaleno ha ripreso l’attività concertistica solistica e insegna Flauto traverso presso le scuole medie ad indirizzo musicale.

Benny Cimino – Fin da tenera età Inizia lo studio del pianoforte con la Mª Lia Lacagnina Migliore, prosegue gli studi presso la scuola media ad indirizzo musicale, nel 2007 entra al Conservatorio di Musica di Caltanissetta presso il quale studia e si perfeziona tutt’ora sotto la guida del M° Puglisi Fabrizio. Collabora con istituzioni musicali per l’allestimento di saggi giovanili.

Rita Bevilacqua

Previous Pietraperzia: chieste le dimissioni del sindaco 23 gennaio 2017
Next Video: intervista ai nipoti di Salvatore Lume, classe 1917, deportato nei campi di concentramento nazisti