Giuseppe Chiolo alla finale dello Zecchino d’Oro

Giuseppe Chiolo alla finale dello Zecchino d’Oro

PIETRAPERZIA. Giuseppe Chiolo, il bambino prodigio pietrino di sette anni sabato prossimo parteciperà alla finale della 59esima edizione dello “Zecchino D’Oro” che per storica tradizione si terrà all’Antoniano di Bologna. La Kermesse canora si svolg in quattro sabati consecutivi dal 19 novembre al 10 dicembre ed ha avuto l’attenzione di RAI uno che ha trasmesso in diretta dalle 16,45 alle 18,40 e che sabato prossimo per la finale fino alle 20.
Giuseppe Chiolo è l’unico partecipante della Sicilia che mantiene alta la fiaccola di Pietraperzia e di tutta la regione. Giuseppe interpreta la canzone “Cerco un Circo” (testo e musica di Paolo Buconi) in coppia con Luca Morello di cinque anni da Vigevano in provincia di Pavia.
Nella attenzione che Youtube ha avuto per lo storico festival di voce bianche a Giuseppe Chiolo sono andate 75 mila visualizzazione e si è piazzato al primo posto.
Giuseppe selezionato tra 5000 mila aspiranti ha partecipato da febbraio a settembre alle 33 tappe del Tour delle selezioni nazionali dello Zecchino d’Oro che ha percorso tutta l’Italia: con il piccolo Giuseppe che hanno interpreto i successi della storia della Kermesse sale a 38 il numero dei solisti partecipanti nell’arco delle 59 edizioni.
Sono 60 i bambini del piccolo coro “Mariale Ventre” dell’Antoniano diretto da Sabrina Simoni che hanno cantato con i solisti e che sono stati la preziosità di tutto lo spettacolo. Conduttore di questo spettacolo mondiale sono Giovanni Caccamo e Francesca Fialdini.
“Il brano musicale “Cerco Un Circolo” – dichiara la professoressa Silvia Romano, madre di Giuseppe Chiolo – propone che anche una fattoria può diventare un circo con un po’ di fantasia. E alloro ecco che al posto di gabbie e domatori potremo trovare un topino birichino che suona il violino mentre una pulce fa un salto mortale. Un circo speciale dove i nostri amici animali sono abili musicisti di un’allegra orchestrina che fa ballare tutti ed in cui nessuno si sente escluso. Bimbi spensierati ed animali rilassati giovano insieme felice ed in libertà”.

Previous Da Zelig a Enna: Sconsy domani al Teatro Garibaldi
Next L'assessore regionale Luisa Lantieri incontra i precari del comune ai quali il 31 dicembre scade il contratto