Aidone. “Comuni Amici”: insieme per l’accoglienza turistica

Aidone. In occasione della giornata di ingresso gratuito ai musei della Regione siciliana, è stata sperimentata con un gruppo di dipendenti della Banca d’Italia la formula di accoglienza turistica dei Comuni Amici.

Il gruppo ha potuto visitare la polis greca di Morgantina e il Museo Archeologico di Aidone, oltre a degustare tipicità locali, accolto dal presidente di Comuni Amici Ettore Messina e dal Sindaco di Aidone Enzo Lacchiana, che ha aperto le porte della città ai visitatori. A guidarli nella visita è stato Giovanni Palermo, presidente dell’associazione guide turistiche.

Un approccio turistico, quello di Comuni Amici, che vede Sindaci e Assessori al primo posto e in prima persona nell’accoglienza dei visitatori.

Si segnala che il Museo Archeologico di Aidone ha avuto ieri un boom di presenze, con oltre 300 visitatori.

Comuni Amici è il network siciliano che ad oggi comprende i  Comuni di Piazza Armerina, Aidone, Pachino-Marzamemi, Licata, Mussomeli, San Vito Lo Capo. Vicini alla rete anche i Comuni di Castelbuono, Mazzarino e Pedara.

Nata nel 2014, l’idea di Comuni Amici muove dalla voglia di fare rete e dalla necessità di ridurre le spese in un periodo di spending review. Comuni Amici è l’unione di più comuni distanti tra loro ma affini dal punto di vista culturale per tradizioni e storia e con un unico obiettivo, il turismo. Oltre alla promozione integrata, si propone di agire con strategie di marketing e offerte mirate per i turisti.

Previous Educazione alla legalità, la Guardia di Finanza a scuola
Next I membri del Salotto artistico-letterario "Civico 49"visitano la mostra "Chagall love and life”.