Terminati i restauri alla villa romana del Casale di Piazza Armerina

Dopo sei lunghi anni di lavoro di cinquanta restauratori provenienti da varie parti d’Europa, la villa romana del Casale di Piazza Armerina torna a risplendere. La villa romana di Piazza Armerina è uno dei siti archeologici più importanti d’Italia, fu costruita intorno al III e il IV secolo dopo Cristo e nel corso dei decenni ha subito vari lavori e restauri che alle volte hanno anche danneggiato la conservazione dei mosaici e dell’intero sito.

Guido Meli, il direttore del Parco archeologico, ha raccontato in un’intervista a Rai Cultura, la storia della villa romana, le tecniche dei restauri precedenti, le ragioni e le modalità di quest’ultimo restauro che ha fatto emergere anche nuove scoperte archeologiche.

Inoltre vi segnaliamo che oggi 3 gennaio 2016 con l’iniziativa ‪#‎DomenicaAlMuseo del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (‪#‎MiBACT‬) tutti i visitatori potranno entrare gratuitamente all’interno di tutti i luoghi pubblici della cultura in Italia, tra cui anche la villa romana del Casale che rimarrà aperta fino alle ore 20:00 con chiusura dei cancelli alle ore 21:30.

Video intervista al direttore Guido Meli.

Calogero Aquila


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Previous A noi piace il sud, abbiamo incontrato i protagonisti
Next 03 gennaio 1927 nasceva don Giuseppe Zafarana