Il ricordo di Franco Geraci a 33 anni dall’uccisione.

A ricordarlo con un gesto simbolico la sorella Lina che ha posto dei fiori in piazza Regina Margherita nel luogo in cui fu ucciso.

Era il 15 agosto del 1982 in una sera in cui si esibiva un cantante e si consumò un fatto agghiacciante nella piazza centrale di Barrafranca. Sono passati 33 anni dalla morte del giovane Francesco Geraci dove in un giorno di festa per alcuni invece rimane il ricordo straziante impresso nella loro mente della morte di un loro congiunto ucciso a coltellate. Francesco Geraci che da poco aveva compiuto 23 anni quel giorno fu ucciso in piazza nelle ore serali. A ricordarlo è stato la sorella Lina Geraci che nel luogo in cui gli fu tolta la vita ha posizionato stamattina un mazzo di fiori e un foglio che ricorda un fratello la cui vita gli fu strappata brutalmente. “ Franco mi è stato portato via – evidenzia nella lettera la sorella – lasciandomi nello sgomento, nella disperazione e nella rabbia. All’ età di soli 23 anni era un ragazzo allegro, esuberante, generoso che doveva avere e dare tutto dalla vita. Però dopo il clamore dei primi giorni tutto è stato dimenticato ed io che sono la sorella e la mia famiglia siamo stati lasciati da soli con il nostro dolore”. Proprio oggi in una giornata di festa ricorre l’anniversario della morte. “ Non c’è nessuna consolazione – continua la lettera – sapere chi è l’ “assassino” di mio fratello e che altri moralmente ne sono stati responsabili. Tutti hanno continuato ad avere la loro vita, hanno le loro famiglie e continuano a passeggiare su questa piazza come se nulla fosse accaduto. Quello che nessuno potrà togliermi è il ricordo del suo sorriso smagliante che illumina le mie giornate più buie. Mi ritrovo spesso a pregare perché non succedano più simili tragedie e che i responsabili di qualsiasi delitto si affidino alla misericordia di Dio. Io so che mio fratello è fra le braccia di Gesù e Maria”. Lina Geraci ha rivolto un invito a chi passerà da quel luogo ( piazza Regina Margherita vicino l’entrata del cinema Galilei): esprimere un pensiero e dire <<una preghiera per Franco>>. Molti ricordano quel triste evento che sarebbe scaturita da una lite in piazza per cui vicino ad un sedile in piazza, il giovane Franco Geraci fu colpito in piazza Regina Margherita morendo subito dopo.

 

Previous Torneo di calcio a 5 Italia Giovani: l'Enjoy Room batte in finale la New Harmony Dance e si aggiudica la XIX edizione.
Next Notte Bianca, un evento che durante gli anni riscuote successo di pubblico.