CATANIA/ State aKorti VIII edizione: 7 i corti selezionati per la finale del Festival del cortometraggio comico. Testimonial 2015 Aurelio Grimaldi.

 

 

Manca davvero poco perché si alzi il sipario sulla VIII edizione di State aKortiFestival internazionale del cortometraggio umoristico, la rassegna di video ironici e corti nata per gioco da una costola degli Stipsy King, la band goliardico-demenziale made in Catania, ma ormai consolidata realtà e atteso appuntamento estivo – di matrice internazionale – alle pendici dell’Etna. Dal 31 luglio al 2 agosto 2015, la Terra di Bò (Villa Di Bella – Viagrande) sarà la casa per videomaker, registi, attori, esperti di cinema e cinematografia, critici e semplici appassionati della Settima Arte. Il prossimo 31 luglio alle 20,30 ci sarà la proiezione di “Alicudi nel Vento” di Aurelio Grimaldi e a seguire una selezione di corti comici in collaborazione con il Mizzica Film Festival, il festival itinerante dove vinci una stretta di mano, con cui State aKorti è gemellato ormai da 4 anni. Il programma prevede:                     “Jessica” di Rosario Neri

“Il problema” di Davide Di Rosolini & Collettivo Frame Off

“Lu matrimoniu” dei Calandra&Calandra

“Perdutamente” di Cristian Bonatesta e QBeta

“La porta del destino” di Alessandro Zizzo

“La metafora del piccione” di Miguel Murciano García.

Si prosegue poi sabato 1 Agosto con la finale dell’ VIII edizione di State aKorti, per la quale  – dopo la chiusura del bando di partecipazione avvenuta il 30 giugno scorso – sono stati selezionati 7 cortometraggi. Si comincia alle 20 con la proiezione del documentario “I ragazzi della Panaria Film” di Nello Correale, per onorare la memoria del principe Alliata, a seguire, i corti finalisti:

1) “Chi vuol fare Otello” di David Fratini (Italia)

2) “It girl” di Franc Planas (Spagna)

3) “Once we were in Rome” di Paolo Cirelli / Perrone (Italia)

4) “Due piedi sinistri” di Isabella Salvetti (Italia)

5) “In passing” di Alan Miller (Canada)

6) “Oltre la linea – Chi lo tira?” di Paolo Geremei (Italia)

7) “Sinécdoque. Una Historia de amour Fou” di Guillermo Chapa (Spagna)

I cortometraggi saranno giudicati da una giuria di esperti, giornalisti e critici del settore che conferirà due premi: miglior cortometraggio (500 euro) e miglior colonna sonora originale (150 euro). Nel corso della serata, interverranno Aurelio Grimaldi, Nello Correale, Nicola Ponticello e Guia Ielo, e sarà presentato il trailer “La Bugia bianca” di Giovanni Virgilio. Infine,domenica 2 Agosto, a partire dalle 21, si terranno la proiezione di “Fuitina (fuga d’amore)”, documentario di Salvo Spoto e Vito Trecarichi, e a seguire “Lo stato Brado” di Carlo Lo Giudice. Mentre in una seconda sala di proiezione si terràla II edizione di Re View realizzato dall’Accademia delle Belle Arti di Catania con cui si è stretta un’importante collaborazione a partire dallo scorso anno. A presentare la manifestazione, sarà come di consueto la giornalista Carla Condorelli, ormai storica presentatrice del Festival State aKorti e, sotto l’Alias di Erremoscissima, front woman degli Stipsy King.

Sono ghiotte e numerose le occasioni di incontri, workshop e conferenze sono a partire dalla presentazione ufficiale di Mov(i)e in Sicily e di Move in Sicily. Mov(i)e in Sicily è un progetto di valorizzazione del territorio attraverso la cultura cinematografica, un’applicazione nata da un progetto della Terra di Bò con il Coordinamento dei Festival di Cinema Siciliani, Viagrande Studios e Zammù Multimedia: una guida interattiva (a portata di tablet e smartphone) a supporto del cinefilo e del turista per scoprire la Sicilia attraverso i luoghi del cinema e i siciliani attraverso le loro storie. Move in Sicily,  invece, è un sito di eventi, un’applicazione, un webmagazine con firme prestigiose, una rivista scaricabile e stampabile, un appuntamento radiofonico, una guida turistica che raccoglie anche i migliori locali di Sicilia (www.moveinsicily.com): un contenitore che vuole essere vetrina della miglior Sicilia, terra di idee in continuo fermento, un marchio di qualità certificato Ziotouring. La novità per il 2015 è anche il concorso fotografico “Shoot the movie in Sicily”, il concorso fotografico organizzato da Cineprospettive e Movie in Sicily aperto a fotografi e cinefili di tutte le nazionalità. Il concorrente dovrà individuare e fotografare le location siciliane nelle quali è stato girato uno dei film indicati nella lista allegata al comunicato (e reperibile sul sito www.stateakorti.it). Il concorso prevede due sezioni: Cineprospettiva e Artistica. Ogni concorrente può partecipare con un massimo di due foto (una per sezione). Le foto dovranno essere spedite (in abbinamento al fotogramma selezionato) entro il 25 luglio 2015 all’indirizzo email shotthemoviecontest@gmail.com. Tutto il regolamento su www.stateakorti.it

Il testimonial 2015 della manifestazione sarà Aurelio Grimaldi, l’ex maestro elementare che negli anni 80 cominciò a scrivere opere letterarie (tra cui Mery per sempre da cui Marco Risi nel 1988 ricaverà un film) che in breve tempo lo avvicinarono sempre di più al mondo del cinema. Scriverà così la sceneggiatura di Ragazzi Fuori (diretto dallo stesso Risi) per poi passare alla regia con La discesa di Aclà a Floristella che venne presentato al Festival del Cinema di Venezia. Nel 1993, con La ribelle (interpretato da Penelope Cruz) partecipa al Festival di Locarno, ma è con Le buttane nel 1994 opera tratta da un suo libro che avviene la consacrazione, grazie alla presentazione al Festival di Cannes e al premio della critica al Festival di Rotterdam. Ospiti della manifestazione anche l’attore, comico e cabarettista italiano Stefano Chiodaroli e il vignettista satirico Totò Calì.

 

 

 

Previous Calcio a 5/ Torneo Italia Giovani. Oggi inizia la sesta giornata con New Harmony Dance e AgriEmporio ancora imbattuti.
Next Cantieri di servizio. Figuccia e Regalbuto: "I lavoratori potranno avere la somma spettante nelle loro tasche entro la fine del mese".