L’Attore Gaetano Ingala legge il romanzo Zizzanìa di Marco Boccia al Teatro Kopò di Roma

L’Attore Gaetano Ingala legge il romanzo Zizzanìa di Marco Boccia al Teatro Kopò di Roma

- in Barrafranca, Spettacolo

Il 16 febbraio una serata dedicata alla scrittura e alla riflessione immersi nell’atmosfera magicadel teatro. Con l’autore e con Geny Asaro della casa editrice Navarra di Palermo si sparlerà adovere di mafia, in un botta e risposta tra loro e col pubblico inframmezzato dalle letture scenichedell’attore Gaetano Ingala.Il 16 febbraio al Teatro Kopò di Roma, dalle ore 19, è in programma la presentazione del romanzo Zizzanìadi Marco Boccia, edito da Navarra editore.L’opera affronta il tema della mafia in modo dissacrante, pungente e irriverente. La scrittura colta e sagaceci consegna una raffigurazione sferzante della mafia spregevole e volgare seppur in un romanzo che trattienee ci intrattiene non smettendo mai di divertirci.La trama ricca e fitta di intrecci, di inattesi e irresistibili colpi di scena ci dona un compendio di figuredifficili da dimenticare; come in teatro, personaggi unici e irripetibili colorano questa storia, che è insiemetragedia e commedia, infarcita di bieca ambizione, miseria intellettuale, primitiva prepotenza e atavicaignoranza.In un luogo immaginario della Sicilia orientale è tempo di elezioni. La decisione su chi indosserà la fascia diPrimo cittadino spetta a Don Gaetano Sacramento, il vecchio boss rinchiuso da anni in carcere e che da lì,con un sistema ingegnoso e innovativo che supera i tradizionali pizzini, guida e governa la comunità diStordìa a Mare e parrebbe tessere le sorti di tutti. Ma Manfredi, un giovane del tutto estraneo a questelogiche, trovandosi catapultato in un gioco più grande di lui, porta caos e scompiglio e sovverte l’ordinariapredicibilità degli eventi.Le letture sceniche dell’attore Gaetano Ingala ci porteranno in un luogo immaginario della Sicilia in mezzo auna folla di persone stipate dentro un salotto e intente a seguire i mondiali di calcio del 1990, poi sulle ormedi un ragazzo solitario con un pallone sotto braccio, poi ancora nel bel mezzo di un comizio elettorale moltosopra le righe e, infine, in un ristorante a seguire un folle alterco tra due candidati a sindaco.

You may also like

Presentazione delle attività dell’IRCCS Oasi alla ministra per le Disabilità

n occasione della visita della ministra per le