Scoperte “terme romane” ad Agrigento

Agrigento. Degli scavi archeologici, effettuati nell’insula IV del quartiere ellenistico romano a poche centinaia di metri dal museo archeologico Griffo e dalla Valle dei Templi e terminati alcuni mesi scorsi, hanno portato alla luce la parte “calda” parte delle terme, che trovano in quel quartiere. Sono stati portati alla luce il “calidario” (parte delle terme destinate ai bagni in acqua calda), il “praefurnium” (il forno a legna che permetteva di riscaldare l’acqua e l’aria) e la “suspensura” (pilastri che sorreggevano il pavimento rialzato delle terme, destinate ai bagni caldi). Si tratta di una struttura dismessa intorno al V secolo d.C.  Nella nuova campagna di ricerche che partirà in autunno si dovrà rivelare il resto della struttura, ancora sepolta. Tutte le città del sud avevano della terme, quindi anche “Agrigentum” dovesse averle. Questa campagna di scavi, a cui ne seguirà una seconda in autunno, sempre portata avanti dagli archeologi del Parco della Valle dei Templi, servirà a mettere luce sul periodo romano della città sempre valutata per la sua archeologia greca. (Fonte: LaSicilia.it)

Rita Bevilacqua

Previous Salto in lungo: Filippo Randazzo (Pro Sport Valguarnera) è bronzo europeo
Next Figuccia (FI): " Crocetta avvii atti urgenti e venga in Aula a riferire per poi rassegnare le dimissioni entro 8 giorni".