Barrafranca. I runners Abdelkrim Boumalik e Laura Granvillano i vincitori di Vivicittà 2018

Una gara podistica “Vivicittà” per rimarcare come quello dell’atleta sia uno sport sano ed anche elemento di aggregazione sociale. A questo non poteva mancare la gara agonistica andata in scena con il Vivicittà dove a vincere è stato il magrebino Abdelkrim Boumalik e Laura Granvillano, nella mattinata di oggi alla presenza di cento alteti. Ad organizzare la manifestazione l’Asd Barrafranca Running del presidente Antonio Bellanti con il patrocinio della Uisp (Unione italiana sport per tutti). “ Abbiamo sensibilizzato tutte le associazioni e anche le scuole – ha affermato il presidente Bellanti – per cui è stata una giornata dedicata allo sport e per lo sport in concomitanza con altre città d’Italia con la presenza anche di atleti di un certo spessore”.Il magrebino appartenente alla società Atletica Canicattì ha ottenuto il tempo di 40’42” nei 12 km e conquistando il gradino più alto del podio. Secondo Filippo Russo (42’00”) e terzo Carmelo Calogero (42’40”). Invece per le donne a vincere è stata Laura Granvillano (52’48”) dell’ Atletico Gela che ha preceduto Maria Puma (53’11”) e Carmela Piazza (56′ 43″). Al Vivicittà presenti anche 140 atleti che hanno partecipato alla gara non competitiva. Presente il presidente regionale Uisp, Vincenzo Bonasera e il referente provinciale Giovanni Casano. Ha partecipato per la gara anche il sindaco Fabio Accardi mentre per la premiazione hanno distruibuito le medaglia anche il vicesindaco Giuseppe Vetriolo e l’assessore comunale allo Sport, Giovanni Patti. Hanno collaborato per la riuscita della manidestazione la protezione civile Amico Soccorso, Fratres Agesci, la Fratres e i vigili urbani. Previsti tre tipi di percorsi: la 12 km, la passeggiata ludico motoria  di 4,8 chilometri  e poi quella dei ragazzi 400 metri. Distribuite medagli a tutti i partecipanti.

Previous FIDES e SPES: i due affreschi di donna presenti nell'abside dell’altare della chiesa Maria SS. della Stella
Next Augusta. Seminario dei giornalisti all'interno di una struttura penitenziaria su "Giustizia riparativa e capovolta"