CALTANISSETTA. Parchimetri per la regolamentazione della sosta. Nuove regole dall’otto febbraio 2024.

CALTANISSETTA. Parchimetri per la regolamentazione della sosta. Nuove regole dall’otto febbraio 2024.

- in CALTANISSETTA PROV

Da quella data, negli stalli di sosta con le strisce blu, prima del pagamento – con monete o con carte di pagamento – bisogna digitare il numero della targa. Nell’avviso – applicato sul frontale di ogni parchimetro – si legge: “Attenzione. Dal 08.02.2024 è richiesta digitazione della targa prima di effettuare il pagamento”. Finora si è potuto procedere direttamente al pagamento della sosta. Da quella data, le feritoie per le monete o per le carte di pagamento non accettano i pagamenti se non si digita, preventivamente, la targa del veicolo che ci si accinge a lasciare in sosta. Se non si adempie a tale obbligo preliminare, le monete o la carta non entrano ed è come se la macchinetta fosse già piena di soldi. Infatti le feritoie in questione sono bloccate e si sbloccano per consentire di pagare solo dopo la digitazione della targa. La sosta a pagamento nei giorni feriali. Queste le tariffe: Dalle 08,30 alle 13,30: 0,60 € ora. Dalle 15,30 alle 20,00: 0,42 € ora. Pagamento minimo: 0,20 €. Sosta gratuita dalle 13,30 alle 15,30. Le nuove regole valgono nei parcheggi con le strisce blu dell’intera città. Il sindaco Roberto Gambino dichiara: “Questo fa parte del contratto di servizio con la ditta che gestisce sia le strisce blu che i parcheggi perché nei nuovi contratti è previsto che il pagamento è riferito all’auto che è posteggiata e non può trasferito ad altri per cui, prima di inserire la moneta, occorre digitare il numero di targa e così si è sicuri che il veicolo sia proprio quello lì”. “Il sindaco Roberto Gambino aggiunge: “Questo vale sia per i parcheggi in piazza Marconi, in via Medaglie d’Oro, parcheggio Grazia e in tutte le altre aree di sosta della città di Caltanissetta contrassegnate da strisce blu”. Il primo cittadino di Caltanissetta aggiunge: “Ci sono delle tariffe agevolate per il centro storico e delle agevolazioni soprattutto per i residenti che possono fare degli abbonamenti con tariffe più vantaggiose. Questo nell’ottica della per agevolazione dei residenti del centro storico e per spingere le persone a viverci”. E conclude: “Noi stiamo lavorando tantissimo su questi aspetti e anche questo rientra all’interno di questo obiettivo”. GAETANO MILINO   

 

You may also like

ENNA. Ordine dei Medici: Diciassette nuove assistenti di studio odontoiatrico in provincia di Enna.

Giovedi 18 aprile, presso la sede istituzionale DELL’ORDINE