BARRAFRANCA. Tubetti rigati allo zafferano e nduja di Enrico Pantorno.

BARRAFRANCA. Tubetti rigati allo zafferano e nduja di Enrico Pantorno.

Oggi avevo proprio voglia di una pasta cremosa, gustosa e quasi seducente! Apro la dispensa e noto subito lo zafferano, apro il frigo, pancetta, zucchine, cipolla nuova e nascosta li in un angolo stava la nduja e non ho resistito. Mancava ancora qualcosa, mentre tagliavo le cipolle ecco l’illuminazione, la patata! La patata ha il potere di rendere ogni piatto interessante, in ogni forma essa sia preparata.
Il tocco però che renderà questa pasta davvero top è il limone. L’acidità è uno dei sapori fondamentali che ci fanno amare tanti piatti, provate ad aggiungere qualche goccia di limone in una ricetta che normalmente non lo prevede, ne rimarrete sorpresi.
La cosa più bella della ricetta è che userete solo una pentola per cuocere tutto, quindi non avrete tante cose da lavare dopo!
Ingredienti per 4 persone

320 g Tubetti rigati
2 g zafferano in pistilli, o polvere
1 zucchina
1 patata media
100 g pancetta dolce
1 cipolla nuova
1 limone
Mezza foglia di alloro
Parmigiano o Grana a sentimento
Sale e pepe
Olio buono


Mettete la pancetta a sfrigolare in una pentola capiente abbastanza per tutta la pasta. Quando avrà rilasciato un po’ del grasso, aggiungete la patata grattugiata e lasciatela fino a quando si attacca al fondo, aggiungete mezza foglia di alloro.
Quando la patata avrà preso colore, aggiungete la cipolla tritata, quando si sarà appassita aggiungete la zucchina tagliata a cubetti (quando preparo la zucchina, tolgo i semi, che uso per fare il brodo, e per la pasta utilizzo solo la parte più carnosa).
È arrivato il momento di aggiungere la pasta e subito dopo un po’ d’acqua. Tenete una brocca d’acqua piena a portata di mano e la andate aggiungendo all’evenienza, quando la pasta si asciuga. Alzate la fiamma fino a portare a bollore la preparazione.
Aggiungete lo zafferano, il sale, il pepe e continuate la cottura fino a che la pasta diventi al dente, potrebbe volerci qualche minuto in più rispetto ai minuti di cottura della pasta.
Quando la pasta è al dente, aggiungete la nduja tagliata a cubetti, il formaggio, e l’olio buono, mantecate fino a che tutto diventi super cremoso.
Impiattate, e grattate un po’ di buccia di limone!
Buon Appetito!

You may also like

VIDEO. BARRAFRANCA. Convegno “Ictus nuove strategia di prevenzione e trattamento” relatore dott. Salvatore Geraci