“COLA&PEPSI” IL NUOVO E ORIGINALE COCKTAIL MUSICALE DI BONISLAIN

“COLA&PEPSI” IL NUOVO E ORIGINALE COCKTAIL MUSICALE DI BONISLAIN

Arriva sulle principali distro “Cola&Pepsi”, il nuovo brano che porta una ventata di freschezza in questa torrida estate siciliana e nuova vitalità nella discografia dell’artista emergente Bonislain. Uno dei tanti giovani dalle grandi doti creative della nostra città, al secolo Giuseppe Bonincontro, che si è fatto già apprezzare per brani come “Aeroplani” e “Nessuno sente”, che hanno ricevuto grande consenso di streamings, nati dalla collaborazione con il dj milanese Alessandro di Lorenzo.

“Cola&Pepsi”, che da venerdì 22 è possibile ascoltare su Spotify e su tutte le piattaforme di streaming digitali, è la sua prima produzione completamente indipendente, in cui prova a vestire di un sound fresco e spensierato un tema a lui caro come il difficile rapporto d’amore che pretende e cerca ostinatamente la sua felicità.

Bonislain è stato notato e apprezzato, negli ambienti della produzione musicale con cui in giro per l’Italia è entrato in contatto, per la raffinata capacità di scrittura, soprattutto dei suoi testi, che si muovono con eleganza e precisione tra le sezioni melodiche e l’anima trap dei suoi brani, nei quali riesce a sbalzare i sentimenti più veri su una lamina musicale di preziose sonorità, come in “Pilastri” o nel più recente “Per sempre”, anch’essi distribuiti su Spotify.

Potremo ascoltare Bonslain dal vivo, accompagnato da una band di giovanissimi musicisti, giorno 30 Luglio prossimo al <94012> di Barrafranca, che ha proposto – in un paese dove “d’estate si sa siamo messi male” come risuona il refrain di “Cola&Pepsi” – una serie di selezionati incontri musicali, la cui direzione artistica è stata affidata proprio al nostro artista, per ridare il giusto mix di energia alla voglia di ricominciare che tutti sentiamo, soprattutto i giovani.

Previous ENNA. LA POLIZIA DI STATO ESEGUE DECRETO DI SEQUESTRO DI BENI
Next GDF PALERMO. Ipotizzati maltrattamenti in casa di riposo. Eseguite 6 misure cautelari. Operazione “Giardino Oscuro”.