Troina. Approvato il nuovo piano regolatore generale.

Troina. Approvato il nuovo piano regolatore generale.

Dopo oltre vent’anni, l’amministrazione Venezia chiude definitivamente il lungo iter d’esecuzione dello strumento di pianificazione urbana dell’Ente

Il consesso civico, su proposta dell’amministrazione comunale, ha approvato all’unanimità, nel corso della seduta svoltasi venerdì 11 febbraio scorso, la ratifica dell’esecutività del Piano Regolatore Generale (PRG) del Comune di Troina e delle relative prescrizioni esecutive.                                                                                   

Un lungo iter iniziato nel 2000, con l’affidamento dell’incarico di redazione del Progetto al professor Paolo La Greca, docente di Urbanistica dell’Università degli studi di Catania, che finalmente, dopo diverse vicissitudini, si chiude definitivamente.                                                

Con questo ultimo atto, trascorsi 15 giorni dalla pubblicazione della delibera all’albo pretorio dell’Ente, il nuovo strumento di pianificazione urbana entrerà infatti in vigore in maniera definitiva.                                                                                                                                  

“Con la ratifica del consiglio comunale – dichiara il sindaco Venezia –  si chiude definitivamente un percorso lungo e tortuoso. Tra gli obiettivi del mio mandato amministrativo c’era anche quello di riuscire a portare a termine l’approvazione del PRG, che non è solo uno strumento di programmazione edilizia, ma anche di pianificazione di sviluppo complessivo del territorio, che consentirà, tra l’altro, alla zona artigianale di diventare un’area in cui insediare anche attività commerciali. Aver tirato il PRG dalle secche in cui si era arenato e essere riusciti a renderlo esecutivo è certamente fonte di soddisfazione”.                                                        

Il nuovo PRG del Comune di Troina, è stato infatti concepito e redatto nell’ottica di non ampliare ulteriormente la già vasta area urbanizzata della città, ma di investire nella riqualificazione del tessuto urbano già esistente.                                                                      

“L’iter di approvazione di un Piano Regolatore – aggiunge il vicesindaco e assessore all’urbanistica Alfio Giachino –  è davvero un percorso a ostacoli, pieno di pastoie amministrative e di procedure ripetitive che non compatibili con le esigenze dei territori. La Regione siciliana dovrebbe consentire un percorso più veloce e snello, nonostante alla fine, con il sindaco in testa, come amministrazione comunale siamo riusciti a centrare l’obiettivo, consegnando finalmente, dopo oltre 20 anni, il nuovo Piano Regolatore alla città”. 

Previous ENNA. Brutto pareggio casalingo per la Orlando Pallamano Haenna.
Next LA POLIZIA DI STATO DI ENNA HA COMMEMORATO L’AGENTE GIUSEPPE SCRAVAGLIERI