PIETRAPERZIA. Oltre diecimila mascherine distribuite in due ore e mezza.

PIETRAPERZIA. Si tratta delle mascherine chirurgiche fornite dalla Protezione Civile Regione Sicilia al Comune di Pietraperzia. La distribuzione è avvenuta in viale Unità d’Italia, ex viale dei Pini, con il sistema del drive-in. La distribuzione dalle 15,30 alle 18,00 di domenica 28 marzo 2021. Alla distribuzione hanno provveduto direttamente il sindaco Salvuccio Messina, gli assessori Lorenza Nicoletti, Angelo Vullo, i volontari della Protezione Civile comunale guidati da Pino Di Gloria. A distribuire le mascherine anche i consiglieri comunali Manuel Carciofolo Rosalba Ciulla, Mariella Tamburello, Vincenzo, Milazzo ed altri volontari tra cui Lillo Micciché. Molto ordinata la distribuzione. Si entrava dal viale Marconi. Intanto sul fronte positivi, Pietraperzia aveva raggiunto, lo scorso 20 gennaio, un dato confortante di soli tre positivi dopo avere raggiunto, nelle settimane precedenti, un picco di 37 positivi. Con il passare delle settimane il valore è ricominciato a salire fino ad arrivare agli attuali 15 positivi. Il sindaco Salvuccio Messina dichiara: “Abbiamo distribuito le mascherine con tanto piacere anche perché sono state donate al Comune di Pietraperzia dalla Protezione Civile Regionale perché le distribuisse a tutta la cittadinanza, cosa avvenuta nel pomeriggio di domenica 28 marzo 2021”. “Raccomando vivamente di usarle – continua il sindaco Salvuccio Messina – anche se il nostro auspicio è che la pandemia possa terminare subito. Dobbiamo usare le mascherine anche per una questione di rispetto nei confronti di noi stessi e anche degli altri”. Il sindaco Salvuccio Messina dice ancora: “Non dobbiamo abbassare mai la guardia. Mi è arrivata dall’Asp 4 di Enna la comunicazione degli attuali positivi nel nostro paese. Sono ancora quindici. In questi momenti stiamo registrando una stabilizzazione del numero dei contagi. Stiamo attenti e facciamo tesoro di quanto stabilito dalle norme anticovid 19. Stiamo a casa quanto più possibile per evitare eventuali problematiche”. “Rivolgo un caloroso appello principalmente ai giovani – aggiunge il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina – perché non si creino assembramenti. Loro, tornando a casa, potrebbero contagiare i familiari, i genitori anziani, i nonni. Cerchiamo di evitare feste di vario genere specialmente in questi giorni di Pasqua quando tutta l’Italia sarà in zona rossa. Cerchiamo di resistere e di comportarci correttamente nella speranza di uscire da questa pandemia il prima possibile. Qualora non vengano rispettate le norme anticovid si rischia di finire in zona rossa e quindi, in questo malaugurato caso, si sarebbe costretti a rimanere a casa senza potere uscire se non per motivi gravi e giustificati”. Il sindaco Salvuccio Messina conclude: “Finora siamo attorno a 15/16 positivi ma non dobbiamo dimenticare che siamo a rischio di una eventuale zona rossa che costringerebbe tutto il paese a stare chiuso in casa”. GAETANO MILINO

Previous ENNA. La Orlando Pallamano Haenna sconfitta sul campo del Lanzara.
Next Annuncio servizi funerari agenzia G.B.G. sig Luigi Marotta di anni 78