BARRAFRANCA. Cittadinanza onoraria al professore Claudio Cinà.

BARRAFRANCA. Cittadinanza onoraria al professore Claudio Cinà.

BARRAFRANCA. Gli è stata conferita su delibera della giunta municipale del sindaco Fabio Accardi. La delibera in questione è la numero 24 del 19 febbraio 2021. La richiesta per tale riconoscimento, indirizzata al sindaco di Barrafranca Fabio Accardi, era partita dalla Associazione Nazionale Carabinieri, sezione di Barrafranca, presidente il sottotenente Vincenzo Pace. Nel documento inviato dalla ANC sezione di Barrafranca, è tracciato un profilo molto accurato e completo del professore Claudio Cinà. Questo il documento integrale:

OGGETTO:- Proposta cittadinanza onoraria nei confronti del Prof. Claudio Salvatore CINA’, nato a Gela il 20 dicembre 1953, residente a Catania, Piazza Nettuno n° 36. AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI  BARRAFRANCA Prof. Fabio Arnaldo ACCARDI La cittadinanza onoraria è una onorificenza concessa da un Comume per onorare una persona nata in una città diversa, anche non residente, ritenuta legata alla città per il suo impegno o per le sue opere. La persona deve essersi distinta particolarmente nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti e del lavoro, con iniziative a carattere sociale e filantropico con prestazioni in favore degli abitanti del comune, rendendone più alto il prestigio attraverso la loro personale virtù. Le motivazioni del riconoscimento possono essere la nascita, i riconoscimenti sociali e culturali, la scienza medica ed altro. Il Professore Claudio Salvatore CINA’, in oggetto generalizzato, giunse a Barrafranca nel maggio 1962 all’età di nove anni, rimanendo a frequentare le classi elementari e medie inferiori fino al settembre 1967 unitamente alla sua famiglia, il cui padre in Barrafranca era il Comandante della Stazione dei Carabinieri, in un periodo cruento per la lotta alla criminalità. Il giovane Claudio, vissuto per oltre cinque anni nella nostra concittadina, pur essendo nato a Gela, da subito considerato un “Barrese d.o.p.”, per essersi calato così facilmente nella nostra realtà locale, instaurando amicizie con tutti i suoi compagni di scuola che nonostante il trasferimento del padre, per motivi di servizio, tuttora coltiva, soggiornando in Barrafranca. 

 Lo stesso, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, ha trascorso un lungo periodo di permanenza in Toronto (Canada) per specializzarsi in varie branche delle chirurgia vascolare diventando un luminare nel suo campo con numerose interventi e pubblicazioni scentifiche tradotte in diverse lingue ottenendo riconoscimenti di alto valore umano e scentifico. Rientrato in Italia si è stabilito in Catania ove esercita la sua professione medica nella sua branca specialistica in diverse strutture sanitarie. Viene spesso nel nostro comune quale relatore di convegni e conferenze su “Salute-Benessere e Legalità”. Offre la sua scienza medica, con particolare riguardo ai cittadini di Barrafranca che richiedono la sua opera, ove ha salvato diverse vite umane.

Di recente, presso il Teatro Bellini di Catania, durante una serata di gala, con la presenza di autorità Nazionali, Regionali e Locali, è stato attribuito al Prof. Claudio Cinà, il “Premio Bellini – Città di Catania” per la professione medica e i per i suoi contributi nel campo delle malattie vascolari, dell’epidemiologia e biostatistica e scienza dell’evidenza medica, ma anche per il suo impegno sociale, particolarmente a favore degli individui Down. All’Università di Toronto Claudio Cinà è divenuto professore Ordinario di Chirurgia Vascolare, e di Amministrazione Sanitaria; e all’Università di McMaster Professore di Epidemiologia e Biostatistica. Ora è responsabile della Chirurgia Vascolare ed Endovascolare al Policlinico Morgagni di Catania e Pedara.

Durante la sua carriera si è specializzato in Chirurgia Generale all’Università di Catania e alla Memorial University in Canada. Successivamente ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Vascolare alla Harvard University; all’Università di Toronto e all’Università di Baylor. Si è specializzato in Epidemiologia e Biostatistica alla McMaster University,   completando una specializzazione in Chirurgia Endovascolare in Olanda. Ha scritto 7 libri, 11 capitoli di libri e più di 120 pubblicazioni in campo medico.
Ha contribuito ampiamente all’educazione medica com’è dimostrato dalla sua attività in Canada come direttore della scuola di specializzazione in chirurgia vascolare, supervisore di studenti al livello di Master e PhD in Epidemiologia e Biostatistica e Bioingegneria. Il suo contributo educativo è dimostrato anche dai numerosi inviti come visiting professor in Canada, Giappone, Francia, Italia, Messico, Australia, Olanda e Singapore dove nell’insieme ha presentato più di 150 conferenze. Con umiltà il Prof. Claudio Cinà ha accettato il premio e lo ha dedicato agli individui diversamente abili per difficoltà fisiche o psichiche.-

Il curriculum del Professor Claudio Salvatore CINA’  può essere così sintetizzato:

1978 –  Laureato in Medicina e Chirurgia, Università di Catania
1978 – Abilitato alla professione di Medico Chirurgo, Italia
1983 – Specializzazione in Chirurgia Generale, Università di Catania
1984 –  Abilitato alla professione di Medico Chirurgo, Gran Bretagna
1989 – Specializzazione in Chirurgia Generale, Canada (Fellow Royal College of Surgeons of Canada)
1989 – Abilitato alla professione di Medico Chirurgo, Texas, USA
1990 – Specializzazione in Chirurgia Vascolare, Canada
1990 – Abilitato alla professione di Medico Chirurgo, Canada
1995 – Abilitato alla professione di Medico Chirurgo, Arizona, USA
2000 – Master of Science in Health Research Methodology, McMaster University, Canada
2004 – Abilitato alla professione di Medico Chirurgo, Olanda

  • Professore Ordinario di Chirurgia Vascolare, Università di Toronto
  • Professore Ordinario di Chirurgia Vascolare, McMaster University
  • Professore di Scienze di Politica Sanitaria, Università di Toronto
  • Professore di Epidemiologia e Biostatistica, McMaster University
  • Primario Divisione di Chirurgia Vascolare del St Maichael’s Hospital, Toronto
  • Attualmente responsabile della Chirurgia Vascolare ed Endovascolare del C.C.D. “G.B. Morgagni” e Pedara.    

Premesso quanto sopra, che lo stesso durante le sue conferenze ha divulgato e fatto conoscere la città di Barrafranca con toni di grande entusiasmo. Che il conferimento della cittadinanza onoraria è un insieme di espressioni dei sentimenti e di gratitudine; per i suoi meriti e per l’attenzione che dedica ai cittadini “Barresi”, si propone che al Prof, Claudio Salvatore Cinà, venga conferita la cittadinanza onorario del Comune di Barrafranca. Il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi afferma: “Abbiamo voluto conferire la cittadinanza onoraria al dottore Cinà in quanto una persona illustre, persona di Scienze e un medico che, nella sua carriera, ha avuto incarichi importanti – è stato anche in America – ed è stato sempre vicino alla nostra comunità”. “Ricordiamo – aggiunge il sindaco Fabio Accardi – che la sua infanzia è legata al nostro Comune in quanto il papà lavorava, come maresciallo dei carabinieri, nella nostra comunità e il dottore Cinà è rimasto fortemente legato alla nostra comunità e, ogni anno, è stato presente nei diversi incontri che l’Associazione dei Carabinieri ha voluto svolgere per informare e per far conoscere le problematiche cardiovascolari attraverso diversi seminari ed è sempre pronto e presente a dare un contributo ed un mano a tutti i barresi che si recano da lui per un controllo”. Il sindaco Fabio Accardi conclude: “Per questo abbiamo voluto, dopo la segnalazione della Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Barrafranca, che ci ha richiesto di conferire questa cittadinanza onoraria, la giunta municipale ha avuto l’onore e il piacere di conferire questo riconoscimento al dottore Cinà”. Il professore Claudio Cinà dichiara: “Sono onorato di questa manifestazione di affetto e di stima da parte dell’amministrazione comunale di Barrafranca”. “Spero – aggiunge il professore Claudio Cinà – che, come in passato e anche di più,  io possa contribuire, in quello che è il mio campo, alla salute della popolazione di Barrafranca e alla educazione sanitaria della popolazione barrese”. “Con questi pensieri – conclude il professore Claudio Cinà – desidero ancora ringraziare sia il sindaco Fabio Accardi che tutta la giunta del Comune di Barrafranca”. GAETANO MILINO   

Previous BARRAFRANCA. Inaugurato l’anno sociale UCIIM Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori.
Next ENNA.Sconfitta per la Orlando Pallamano Haenna in casa della capolista Noci.