BARRAFRANCA. Operazione “Ultra” Vincenzo Russo ai domiciliari

BARRAFRANCA. Operazione “Ultra” Vincenzo Russo ai domiciliari

BARRAFRANCA.  Il Tribunale del Riesame di Caltanissetta, il 3/12/2020, decidendo sull’appello presentato dall’ Avv. Angelo Maria Tambè del foro di Enna, nell’interesse di Vincenzo Russo, ha accolto i motivi di appello   proposti dal difensore   per ragioni familiari, provvedendo alla scarcerazione dell’imputato con la concessione  della misura cautelare degli arresti domiciliari e l’applicazione  del braccialetto elettronico. Vincenzo Russo nell’operazione Ultrà era stato sottoposto alla misura cautelare in carcere per i reati di cui agli articoli 74 e 73 Dpr 309/90, associazione a delinquere finalizzato allo spaccio di stupefacenti, con l’aggravante dell’associazione   mafiosa. Il 13/01/2021 è fissata l’udienza presso la Corte di Cassazione di Roma in cui l’avvocato Angelo Maria Tambè discuterà sull’inesistenza dei gravi indizi di colpevolezza a  carico di Vincenzo Russo e Il 23/02/2021 è fissata la data del giudizio immediato presso il Tribunale di Enna in composizione collegiale. GAETANO MILINO

Previous Annuncio servizi funerari agenzia G.B.G sig.ra Verdura Alessandra anni 86 ved. Papalia
Next Barrafranca. VIDEO. Consegna dei lavori del campo sportivo