BARRAFRANCA. Aggiudicato l’appalto per la progettazione regimentazione delle acque piovane.

BARRAFRANCA. Aggiudicato l’appalto per la progettazione regimentazione delle acque piovane.

BARRAFRANCA. La progettazione dell’intervento aggiudicato ad una ditta di Terme Vigliatore (provincia di Messina) che ha praticato un ribasso 53,530 per cento. I lavori riguarderanno “U chianu a rina” Fino allo slargo Canale. L’importo di aggiudicazione è di euro 162 mila 999,83. Ad aggiudicarsi l’appalto per la progettazione dell’opera è stato l’operatore economico – classificatosi primo in graduatoria – “Costituendo R.T.P.: C. & C. Engineering s.r.l. (mandatario).  Ci sono pure Studio Iadanza s.r.l. (mandante); Dottor Ingegnere Giovanni Giusti (mandante); Dottoressa Ingegnere Morena Giusti (mandante); Geologo Dottore Professore Orazio Barbagallo (mandante);  Geologo Dottoressa Antonella Laurelli. RUP – Responsabile Unico del Procedimento è l’architetto Francesco Costa che ha approvato “la congruità dell’offerta del concorrente primo nella graduatoria”. Soggetto attuatore è il dottore Maurizio Croce. I lavori prevedono indagini geologiche, geotecniche,  studi e attività di campo, studio geologico, progettazione definitiva, progettazione esecutiva, Coordinamento sicurezza in fase di progettazione, Direzione Lavori, Misura e Contabilità, Coordinamento Sicurezza in fase di Esecuzione. Al completamento del progetto esecutivo seguirà la realizzazione materiale dell’opera grazie ad un finanziamento di quattro milioni di euro già erogato e che arriva dal Commissario di Governo contro il dissesto idrogeologico Regione Siciliana. Il sindaco Fabio Accardi dichiara: “Anche questo è un risultato dell’amministrazione, avere avuto il decreto di finanziamento per la progettazione della reggimentazione delle acque delle acque nella zona bassa di via Ferreri Grazia e di via Po che era stato presentato tempo fa”. “Adesso – dice ancora il sindaco Fabio Accardi – abbiamo il finanziamento per la progettazione.  Seguirà, poi, un finanziamento di circa 4 milioni di euro per realizzare questa opera titanica che serve a raccogliere le acque di buona parte del paese e convogliarla versa la parte sud del torrente che va verso Canale nella zona ‘Fontana Cirasi Gelsi’ e convogliare le acque verso questo torrente”. “Oltre a questo – dice ancora il sindaco Fabio Accardi – ricordo che, in questi giorni, abbiamo ottenuto due contributi che riguardano proprio il dissesto idrogeologico. In particolare ci si riferisce alla parte alta di Via degli Orti e via Giardino; sono le pendici  che costeggiano la parte alta della zona cimitero. Anche lì abbiamo ottenuto un contributo- per un totale di  250 mila 350 euro – per la progettazione. Probabilmente, a seguire, da parte del Ministero degli Interni, potrà essere finanziato anche l’intervento”. “Ritengo che questi – continua il sindaco Fabio Accardi gli interventi più importanti per la salvaguardia del nostro territorio e del nostro ambiente. Abbiamo pure presentato, già da tempo, un progetto per le pendici di via Catania per due milioni di euro e, nel luglio 2020, abbiamo chiesto al Commissario di poterci finanziare l’intervento proprio perché l’attenzione nostra  per il territorio è veramente alta”. “Riteniamo che – aggiunge il sindaco Fabio Accardi – assieme agli interventi da fare nelle scuole, quella di salvaguardare il nostro territorio e il nostro ambiente è fondamentale non solo perché stiamo salvaguardando l’ambiente ma anche perché spesso i disastri che sono avvenuti e che avvengono nelle nostre terre sono dovuti proprio all’incuria e al non avere adeguatamente programmato gli interventi di consolidamento del territorio”. Il sindaco Fabio Accardi conclude: “Successivamente alla progettazione, c’è l’intervento con un finanziamento, con il Patto per il Sud, di quattro milioni di euro per la realizzazione di questo I’intervento. Una volta conclusa la progettazione di reggimentazione delle acque, si potrà realizzare l’opera con il finanziamento del Commissario per l’Emergenza Idrogeologica in Sicilia”. GAETANO MILINO              

Previous La Polizia di Stato di Enna deferisce alla magistratura una persona per detenzione e porto abusivo di un coltello
Next Annuncio Centro servizi funerari G.B.G Angelo Ficarra di anni 65