PIETRAPERZIA. Coronavirus. La sera del 31 marzo sanificazione del centro abitato.

PIETRAPERZIA. Coronavirus. La sera del 31 marzo sanificazione del centro abitato.

PIETRAPERZIA.  L’intervento sarà effettuato da trentuno trattoristi pietrini con i loro automezzi. Il Comune ha comprato il prodotto e i trattoristi presteranno la loro opera in maniera gratuita. Gli interventi cominceranno alle ore 20,30. Il paese è stato suddiviso in 21 settori,. A coordinare il tutto, il comitato dell’associazione trattoristi “Maria Santissima della Cava”, presidente Filippo Giuseppe Miraglia     L’opera di sanificazione con la preziosa collaborazione delle Forze dell’Ordine e della sezione cittadina della Protezione Civile. “Per il rispetto degli operatori – si legge nella locandina – si invita la cittadinanza a posteggiare le proprie auto in maniera da potere garantire l’agevole passaggio dei mezzi agricoli che verranno utilizzati per lo scopo”. . Gli automezzi sono in totale 27 di cui 24 con pompe irroratrici e atomizzatori e tre cisterne per i rifornimenti in vista di un eventuale secondo intervento. Le tre cisterne, della capacità, ognuna, di cinquemila litri, saranno allocate rispettivamente  a Santa Croce, San Francesco e Costa Santa Lucia. Questi gli operatori: Michele Bongiovanni Junior, Biagio Messina, Rocco Emanuele Micciché, Filippo Scozzese, Claudio Amico, Giuseppe Monteforte, Filippo Adamo, Daniele Corvo, Vincenzo Di Gloria, Andrea Rindone, Filippo Cosentino, Rosario Salamone, Salvatore Milazzo, Michele Bongiovanni Senior, Rosario Falzone, Lorenzo Americo, Calogero Guarnaccia, Giuseppe Rindone, Filipponeri Viola, Aurelio Piccicuto, Danilo Puzzo, Alessio Amico, Luigi Cavallo, Filippo Marotta. Operatori lance sono  Michele Alù, Filippo Miraglia, Felice Rindone, Gabriele Macaluso. I trattoristi per il trasporto botte sono rispettivamente Gaspare Calì, Filippo Corvo e Salvatore Vasapolli. Il sindaco Antonio Bevilacqua dichiara: “I ringraziamenti a chi in questi momento si sta facendo cittadinanza attiva e cioè i nostri agricoltori e l’associazione dei trattoristi di Pietraperzia che mettono a disposizione le loro forze e i loro mezzi per procedere a questa sanificazione”. Il sindaco Antonio Bevilacqua continua: “Il Comune ha provveduto ad acquistare il materiale necessario e questa seconda sanificazione, a distanza di un po’ di tempo dall’altra, permetterà che nel nostro comune ci sia una situazione igienica migliore”. Il sindaco Bevilacqua conclude: “È chiaro che questo non ferma il virus che viene fermato dalle regole di condotta che sono state dettate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri come il rimanere a casa  ed evitare gli assembramenti”. Filippo Miraglia dichiara: “I nostri trattori possono operare nelle città e nei paesi riuscendo a raggiungere anche le aree più interne e difficili dove i mezzi industriali sono in difficoltà per le ridotte dimensioni delle carreggiate e per le pendenze dei tracciati stradali”. “Sarà attenzione di ogni operatore – conclude Filippo Miraglia – sanificare ogni angolo del nostro centro urbano”. GAETANO MILINO

Previous ENNA. Giarrizzo (M5s): "1 milione e mezzo di euro circa alla Provincia di Enna
Next ROMA. CIFA alla ministra Catalfo: “Sì al riconoscimento di un ammortizzatore sociale unico di immediata erogazione