PIETRAPERZIA. Si scaldano i motori in vista delle amministrative di primavera. La ragioniera Enza Di Gloria candidata a sindaco dal “Movimento Pietrino”.

PIETRAPERZIA. Si scaldano i motori in vista delle amministrative di primavera. La ragioniera Enza Di Gloria candidata a sindaco dal “Movimento Pietrino”.

- in Pietraperzia

PIETRAPERZIA. Enza Di Gloria non è nuova ad esperienze politiche. Lei, nel passato, ha ricoperto la carica di assessore e anche quella di consigliere comunale.  Il “Movimento Pietrino” ha intanto diffuso un comunicato dove si spiegano numerosi aspetti proprio in vista delle amministrative. Si spiegano anche le ragioni di tale scelta. “A mano a mano transitiamo dal Manifesto al Programma – si legge nel documento – e alla progressiva definizione delle nuove forme da conferire a ciò che tradizionalmente chiamiamo “lista” per concorrere alle libere votazioni di primavera. Questo transitare oggi è reso concreto e perseguibile dall’incontro avuto di recente con i fondatori e referenti di un Progetto d’impresa sociale per Pietraperzia che associa cittadini, imprenditori, professionisti accomunati dall’idea che il Paese possa avere uno sviluppo socio economico proprio e auto-sostenibile. E’ il team che fa riferimento a Enza Di Gloria”. “Dal dialogo fattivo con detta realtà associativa – si legge nello stesso comunicato – si è compreso e condiviso da subito il presupposto che la politica è fatta per tutti, ma non tutti necessariamente sono fatti per la politica. Questo vale, ovviamente, se per “politica” intendiamo la partecipazione personale e strutturata, una presenza non da “osservatore” per quanto impegnato, bensì diretta, responsabile ed attiva”. E continua: “Abbiamo acquisito la consapevolezza che non è scandaloso se i Comitati, soggetti del pre-politico e che nel pre-politico si ponderano e definiscono, diventano poi un organismo proattivo e uno strumento di impegno politico diretto e militante, una proposta per la Città: è piuttosto fondamentale che lo diventino elaborando idee, programmi e progetti”. Poi si spiegano i motivi di tale scelta. “Riteniamo che la Signora Enza Di Gloria possa rappresentare efficacemente le istanze di un nuovo modo di fare politica per la comunità locale e, pertanto, Le proponiamo di considerare la propria candidatura al ruolo di primo cittadino del Comune di Pietraperzia. A nostro avviso, un progetto per la Città credibile deve soddisfare tre caratteristiche: essere autonomo e libero, caratterizzato da un forte impegno programmatico”. “Attualmente a Pietraperzia – si legge ancora nel comunicato – sentiamo parlare sempre e solo di schieramenti astratti. Come se la politica non fosse immergersi nella concretezza complessa delle cose, ma continuare a baloccarsi nei giochetti di vertice e nelle alchimie interne ai partiti e ai loro rapporti. Questo tempo è finito. Non crediamo nella rottamazione, ma neppure nel riciclo e che, al tempo stesso, siano valorizzate la serietà e la professionalità della politica. Consapevoli e convinti che ogni progetto non può fare a meno dell’apporto di quanti , animati di buona volontà e voglia di mettersi in gioco in prima persona, aderendo, portino un contributo di idee che abbiano come fine ultimo il bene della nostra collettività, pertanto, sono bene accetti in un confronto tra pari senza pretese o condizionamenti”. A conclusione, nel documento è scritto: “Giunge il momento di dedicarsi a quell’impegno pubblico più nobile ed elevato costituito dal mettersi al servizio disinteressato di forze nuove, di talenti mai utilizzati, dall’età avanzata o meno che siano, non logorati nel corso di una stagione caratterizzata da oscurantismo e nichilismo. Pertanto proponiamo , dichiarando incondizionato  sostegno, la candidatura a primo cittadino del Comune di Pietraperzia della Signora Enza Di Gloria”. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. VIDEO.Festa a scuola con gli ex alunni e con i piccoli allievi di oggi.

 L’omaggio tributato all’insegnante di Scuola dell’Infanzia Giovanna Di