Pietrperzia. Un successo di alto valore sociale in un anno di vita le iniziative di “Amici della Biblioteca

Pietrperzia. Un successo di alto valore sociale in un anno di vita le iniziative di “Amici della Biblioteca

- in Pietraperzia

Lo ha detto in maniera molto esplicita la giovane scrittrice pietrina Lucia Miccichè. La sua affermazione durante la serata per la celebrazione del primo anniversario di vita di “Amici della biblioteca. L’associazione, presidente proprio Lucia Miccichè, conta più di cinquanta soci. Era nata il 12 settembre 2017. La festa si è tenuta nell’ex convento Santa Maria di Gesù. Al tavolo della presidenza, Lucia Miccichè, la segretaria Anna Marotta e Francesco Lalomia. In sala, gli assessori comunali Chiara Stuppia e Laura Corvo e il presidente del consiglio comunale Rocco Micicchè. Tra i presenti anche Giovanni Falzone e Fabio Calì, presidenti rispettivamente del circolo di cultura e della società operaia “Regina Margherita”. In sala anche Salvatore Palascino – presidente della sezione pietrina della Pro Loco –, lo storico barrese Liborio Centonze e il poeta e scrittore aidonese Filippo Minacapilli. C’erano anche i formatori di “Amici della Biblioteca”. I loro nomi: Maria Antonietta Aiesi, Rosanna Buttiglieri, Nadia Di Gloria, Ilenia Di Perri, Francesca Giugno, Margherita Nicoletti oltre ai bibliotecari Angelo GHenzone e Antonio Caffo. Tra i formatori anche Lucia Miccichè, Anna Marotta ha illustrato gli aspetti economico-finanziari della associazione e le numerose iniziative sviluppate in un anno di vita della stessa. “Ogni socio ha portato un valore aggiunto che ha fatto crescere l’associazione”. In un anno di vita – ha concluso la Corvo – sono stati sviluppati numerosissimi progetti”. E ha preannunciato il rinnovo della sua iscrizione ad “Amici della Biblioteca”. Chiara Stuppia: “Il mio ringraziamento ad Amici della Biblioteca per quanto fatto in questo anno di vita. La grandezza di tale associazione dovuta anche al fatto che ha saputo coinvolgere persone di varie fasce di età”. Lucia Miccichè ha parlato dei numerosi progetti sviluppati e di quelli in cantiere. “Un anno fa – ha esordito Lucia Miccichè – accadde di avere la fortuna di riunire un gruppo di persone unite da un sogno. Il sogno di una biblioteca spaziosa, luminosa, colorata, che diventi un castello e, all’occasione, che diventi scuola, palcoscenico o casa quando lo si desidera”. “Il nostro sogno era che la nostra biblioteca – ha continuato la Miccichè – divenisse popolata, animata, stravolta e che ritrovasse quel sacro silenzio al momento giusto”. Ha poi presentato i progetti svolti: “Lettura Creativa”, “Alla scoperta del Territorio”, “Incontro con l’autore”, “Festa del libro 2018”, “Mappa Libri”, “Autori in biblioteca”, “Blog Amici Biblioteca di Pietraperzia”. Ha poi illustrato i progetti in cantiere: “Donazione libri”, “Lettura creativa”, “Alla scoperta del territorio”, “Festa del libro”, “Autori in biblioteca”, “Blog”, “Work in 3D”, “In omaggio agli autori pietrini”, “Recitazione della tragedia di San Domenico” arricchita e sorretta dalle musiche originali della suite “Henna” di Teresa Rapisardi. Al termine degli interventi, ci si è spostati tutti nel chiostro dello stesso convento Santa Maria di Gesù per un gustoso rinfresco. La torta riportava il logo della associazione e la scritta “Amici della Biblioteca Pietraperzia”. tutte le specialità sono state preparate dai soci dell’associazione. A conclusione dei festeggiamenti, una bottiglia di spumante stappata da Lucia Miccichè. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Nuove luci in corrispondenza del lavatoio “Canale”.

“L’Area” arricchita con le nuove luci è quella