Arrestato pregiudicato per violazione prescrizione sorveglianza speciale, resistenza e minacce a pubblico ufficiale

Arrestato pregiudicato per violazione prescrizione sorveglianza speciale, resistenza e minacce a pubblico ufficiale

A finire in manette è stato il pregiudicato Salvatore Cutaia di 52 anni. L’uomo è stato arrestato, verso le 21,15 di ieri sera, dai carabinieri della stazione cittadina di viale Don Bosco. Salvatore Cutaia è “in atto – si legge in un comunicato stampa della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina – sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza”. L’arresto “poiché resosi responsabile di violazione delle prescrizioni imposte con la sorveglianza speciale, nonché di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale”. Salvatore Cutaia, dalle 21 di tutti i giorni, “ha l’obbligo di permanere presso il proprio domicilio” Alle 21.15 di ieri si presentava in evidente stato di ubriachezza presso l’aula consiliare di Pietraperzia dove era in corso una seduta del consiglio comunale. Il pregiudicato pietrino iniziava a minacciare e insultare i locali amministratori. Invitato ad uscire fuori dall’aula, si scagliava con violenza contro i militari della Stazione di Pietraperzia che erano presenti nel Palazzo Comunale. I carabinieri riuscivano a bloccarlo con difficoltà e a condurlo in caserma, “dove continuava con la sua condotta violenta”. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Enna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. GAETANO MILINO

Previous Seduta del consiglio comunale sullo Sprar a Pietraperzia: il bando per regolamentare lo Sprar verrà stilato da maggioranza ed opposizione
Next Il Presidente della CEI, card. Angelo Bagnasco alla 40a Convocazione Nazionale del RnS: “Un anniversario di grazia e di responsabilità davanti alla Chiesa e al mondo”