Coltivavano Marijuana, i fratelli Canale a processo

Coltivavano Marijuana, i fratelli Canale a processo





Si aprirà a breve il processo per l’operazione “Green farm” che lo scorso maggio aveva portato all’arresto prima di Alessandro Canale, e qualche tempo dopo del fratello Luca. Nel corso dell’operazione vennero sequestrati 520 chili di marijuana. Dell’ingente quantitativo (tanto da essere stato definito il più più grosso quantitativo ritrovato e sequestrato nell’Ennese) 120 chili erano stati trovati dagli a- genti della squadra mobile già confezionati e 400 chili sarebbe stati stimati ancora nelle 175 piante trovate in contrada Camitrice (Barrafranca) alte quasi 2 metri.
Peri due fratelli, la Procura(con-il pm Giovanni Romano che ha coordinato le indagini)ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato per i reati contestati di produzione e detenzione ai fini dispaccio di stupefacenti con l’aggravante dell’ingente quantità. La difesa di Alessandro Canale, attualmenté ai domiciliari, rappresentata dagli avvocati Paolo Giuseppe Piazza assieme all’avv. Catena Di Fazio ha chiesto il giudizio abbreviato, mentre per Luca Canale, attualmente libero, difeso dall’avv. Piazza si procederà con rito ordinario.
L’operazione “Green farm” è stata condotta dagli uomini della Squadra Mobile di Enna e in occasione del sequestro vennero anche trovato materiale per la coltivazione, la produzione, la raffinazione e il confezionamento della marijuana.Uno dei-due fratelli, Luca, ha respinto ogni accusa dicendo che la sua presenza nell’area in cui è stata sequestrata la piantagione, era dovuta al fatto di possedere in como- dato d’uso un terreno di fronte.
T.T. (La Sicilia)



Previous Apertura della porta Santa
Next Il Salotto artistico letterario “Civico 49” ospita il giovane artista Giuseppe Salamone